La regina d'Olanda abdica in favore del figlio

di 29.01.2013 10:00 CET
La Regina d'Olanda abdica in favore del figlio dopo 100 anni di trono rosa
La Regina d'Olanda ha dichiarato che il 30 aprile lascerà il trono in favore dl primogenito reuters

La regina d'Olanda, ormai prossima ai 75 anni, esce di scena e abdica in favore del figlio. L'annuncio è stato fatto ieri in diretta su tutti i canali radio e tv del Nos (Nedelands Omroop Stiching). La regina abbandonerà il trono il 30 aprile.

"È giunto il momento di lasciare le responsabilità per il paese ad una nuova generazione, per questo, ho deciso che nel Koninginnedag, nel giorno della regina, nel trentesimo anno del mio regno, abdicherò lasciando il trono a mio figlio promogenito Willem Alexander".

La sua reggenza è stata spesso contestata: il giorno del suo matrimonio (10 marzo 1966) con Claus von Amsberg, diplomatico tedesco, della gioventù hitleriana, in seguito convolto nello scandalo Lockheed, ci furono proteste di massa; lo stesso accadde il giorno della sua incoronazione (30 aprile 1980).

Ma, oltre le polemiche, quella di Beatrice è stata una reggenza caratterizzata da un forte impegno politico che spesso è stato determinante per il paese. Spesso la regina ha preso decisioni difficili più velocemente del governo, come quando il presidente venezuelano Chavez minacciò di occupare le Antille olandesi, e lei regina ordinò di inviare le migliori squadriglie dell'aviazione reale.

Lascia il regno nelle mani di un uomo amato dai sudditi; plurilaureato e pilota dell'aviazione, è stimato e apprezzato per il suo coraggio, dimostrato in occasione dell'unione con Màxima Zorreguieta, figlia di un ex ministro criminale della dittatura argentina ma accettata dagli olandesi come futura regina per la determinazione con cui William la presentò alla Corte.

Si pone fine quindi a 33 anni di regno e 100 di trono rosa.

Commenti