L'auto a idrogeno Toyota sbarca in Europa (ma non in Italia)

di 04.03.2015 15:46 CET
Toyota Mirai
La Toyota Mirai, nominata miglior innovazione automotive del decennio dal Center of Automotive Management Toyota Motor Company
Toyota Motor Company

La Toyota Mirai, l'auto a idrogeno a cella combustibile del colosso giapponese, sta per sbarcare in Europa (ma non in Italia): dopo il lancio in patria avvenuto nei mesi scorsi, l'innovativo veicolo ecologico inizierà a correre sulle strade del Vecchio Continente a partire da dopo l'estate.

LEGGI ANCHE: Toyota, Nissan e Honda: "Santa Alleanza" a favore delle auto ad idrogeno 

Per l'arrivo in Europa, Toyota ha scelto tre mercati tradizionalmente sensibili al tema dei veicoli ecologici, ossia Regno Unito, Danimarca e Germania. Appare singolare che sia stata per il momento ignorata la Norvegia, un paese che da anni è ai vertici delle classifiche di vendita per quanto riguarda le auto elettriche ed ibride, anche grazie ad un'avveduta ed efficiente politica di incentivi all'acquisto.

Molto meno strana è invece l'esclusione dell'Italia: le auto ecologiche nel nostro paese sono ancora un mercato di nicchia (seppure con tassi di crescita incoraggianti), ed il taglio degli incentivi introdotti nel 2013 di certo non contribuirà a migliorare la situazione. Ovviamente, una parte fondamentale nella scelta di Toyota è stata recitata dalla presenza di stazioni di rifornimento ad idrogeno.

Le vendite inizieranno a settembre, e la casa giapponese prevede di piazzare tra le 50 e le 100 vetture all'anno nel 2015 e nel 2016. In seguito verrà quindi valutata la possibilità di aprire ad ulteriori mercati a partire dal 2017, e chissà che non ci possa essere un allargamento anche all'Italia. Il prezzo di vendita in Germania sarà di 66.000 euro più IVA.

In questo caso, è interessante notare come il prezzo in Europa sia significativamente più elevato rispetto a quello offerto ai clienti in Giappone, dove per acquistare una Mirai sono sufficienti 6,7 milioni di yen (poco più di 50.000 euro). Questa netta differenza è dovuta agli incentivi garantiti dal governo di Tokyo, che sborserà 2 milioni di yen (circa 15.000 euro) per ogni automobile venduta.

Nell'auto a idrogeno Toyota la tecnologia a cella combustibile permette di alimentare un motore elettrico da 152 cavalli (113 kW), che permette un'autonomia che la casa giapponese dichiara essere pari a circa 650 km, quindi di molto superiore a quanto attualmente possibile con le auto elettriche.

LEGGI ANCHE:

L'auto elettrica di Apple: è tutto vero, Project Titan sul mercato entro il 2020

Veicoli ecologici, è scontro frontale tra Tesla e Toyota: meglio le auto elettriche o a idrogeno?

Tesla Model S: l'impressionante accelerazione da supercar della "Modalità Folle" [VIDEO]