Le scene più spaventose dei film horror: un video ne mette 40 insieme

Un video raccoglie in 8 minuti 40 scene "jump scare" da salto dalla sedia.
di @LucaMarra 11.07.2016 16:33 CEST
Le scene più paurose dei film horror
Bruce Campbell in una scena del cult La Casa, horror di Sam Raimi, anno 1982. Screenshot dal film "La Casa" video This Supercut Will Make You Jump (40 Greatest Movie Jump Scares)

Le scene più spaventose dei film horror, quali sono? La classica domanda da un milione di dollari. Un recente video del sito Burger Fiction, che potete vederlo in alto (attenzione spoiler), ne ha scelte 40 concentrandosi sulle cosiddette “Jump scare” cioè quelle sequenze, come dice il nome, da salto (dalla sedia). Una tecnica sempre più usata, e criticata, negli horror contemporanei. Il video fa un “supercut” un montaggio di 8 minuti che ne mette 40 insieme consigliando di usare le cuffie, spegnere la luce e attivare la “modalità schermo intero” del computer per avere un effetto più pauroso. Ma basteranno davvero 40 scene per riassumere le jump scare del cinema?

Le scene più spaventose degli horror in un video: gli assenti - Ovviamente no, il video supercut non vuole essere esaustivo ma a suo modo fa riflettere su una tecnica sempre più usata. Quella che terrorizza lo spettatore attraverso degli escamotage visivi ben collaudati simili, concettualmente, al furbacchione che si nasconde dietro l’angolo e poi spunta con un “buh!” per farvi saltare. Le Jump Scare sono, tra l’altro, uno degli argomenti più criticati da fan e non del genere, un segno per molti dell’ impoverimento del horror e di autori che non sanno più far paura con le storie e le atmosfere. Nel video però ci sono diversi capolavori dei film del terrore e non solo. Troviamo La Casa, Lo Squalo, Jurassic Park, Seven e poi una delle pellicole più intricate di sempre Mulholland Drive di Lynch. La sequenza citata è veramente tra le più spaventose di sempre, usando una tecnica cara al “genio del brivido”, Alfred Hitchcock, purtroppo non inserito nella selezione del video di Burger Fiction. La tecnica in questione è quella di “silenziare” l’urlo del personaggio impaurito, una scelta che rende tutto più inquietante. L’esempio in tal senso è in una magistrale sequenza de Gli Uccelli (1963) riportata nel video di seguito. Su due piedi, tra le jump scare mancanti ci viene in mente anche una spaventosissima scena in IT adattamento cinematografico dal libro di Stephen King. Parliamo di quando il piccolo Georgie fa l’occhiolino dall’album di famiglia.  

 
Le scene più spaventose dei film horror: la lista dei film - Di seguito in ordine di apparizione tutti i film dai quali sono state tratte le scene nel video: L'esorcista III (1990); Pee-wee's Big Adventure (1985); Insidious (2010); La madre (2013); Alien (1979); Rec (2007); The Descent - Discesa nelle tenebre (2005); The Exorcism of Emily Rose (2005); Saw - L'enigmista (2004); The Strangers (2008); Jurassic Park (1993); Blu profondo (1999); Lo squalo (1975); Venerdì 13 (1980); Sinister (2012); Gli occhi della notte (1967); Halloween - La Notte delle Streghe (1978); Paranormal Activity 2 (2010); A Tale Of Two Sisters (2003); Il sesto senso (1999); Poltergeist: demoniache presenze (1982); Candyman - Terrore dietro lo specchio (1992); Nightmare - Dal profondo della notte (1984); Carrie - Lo sguardo di Satana (1976); The Grudge (2004); The Ring (2002); Il signore degli anelli - La compagnia dell'anello (2001); Seven (1995); Drag Me to Hell (2009); Signs (2002); The Woman in Black (2012); Mulholland Drive (2001); Il messaggero - The Haunting in Connecticut (2009); Scream (1996); The Orphanage (2007); La casa (1981); Il cavaliere oscuro (2008); La casa dei fantasmi (1959); L'Evocazione - The Conjuring (2013); Un Lupo mannaro americano a Londra (1981). Quali altre scene dovrebbero essere inserite, secondo voi?

LEGGI ANCHE:

It Follows: recensione del film horror. Viaggio dentro la paranoia

The Conjuring - Il caso Enfield: recensione del film horror sequel di The Conjuring

The Neon Demon: recensione del film horror di Nicolas Winding Refn