L'euro crollerà, ma non a breve. Le parole di Marc Faber

di 02.11.2012 11:42 CET
Marc Faber
Dr. Marc Faber, publisher of investment newsletter ''The Gloom Boom & Doom''. Reuters/Jessica Rinaldi

A parlare è il guru Marc Faber e l'argomento è divenuto oramai un classico, la crisi dell'eurozona. Faber parla ovviamente di un futuro crollo dell'euro dovuto alla situazione insostenibile all'interno di paesi come Grecia, Italia, Francia, Spagna e Portogallo, paesi in cui i tagli imposti dalle politiche filo-europee stanno letteralmente distruggendo le fondamenta dell'economia reale domestica.

Quindi l'euro crollerà, ma tra quanto? Faber afferma che ciò non succederà a breve per il semplice fatto che i politici europei stanno facendo (e faranno) di tutto per mantenere intatta l'eurozona con tutti i mezzi a loro disposizione. Ovviamente la situazione domestica di questi paesi è insostenibile nel lungo periodo e i nodi verranno al pettine solamente tra qualche anno.

L'Europa dovrà quindi fare i conti con l'economia mondiale e con gli agenti economici internazionali che si chiederanno come è stata possibile la sopravvivenza di quei paesi all'interno dell'eurozona, a quel punto sarà lo stesso mercato a giudicare e a rendersi conto che l'euro è stato tenuto in vita artificialmente grazie a riforme politiche anti-economiche.

Commenti