L'euro tiene su dimissioni di Monti, influisce il buyback greco

  | 10.12.2012 9:13 CET
Eurozona - recessione Crisi
Repertorio

Euro sotto scacco, tenuto tra 1,2890 e 1,2910 con un gap aperto che potrebbe essere chiuso proprio in giornata. Data la correlazione positiva con gli indici azionari, facilmente potremmo vedere un euro al ritorno di 1,2940 sorprendendo tutti gli operatori che si sono piazzati short in mattinata. 

In sostanza l'euro "tiene" e gli operatori non sembrano vogliosi di venderlo in prossimità del rally di fine anno e questo viene visto come una buona occasione per comprare sui ritracciamenti di breve periodo. Il Ftse Mib a -2,8% con gli altri indici europei che segnano cali ben al di sotto del -1% è sintomo di come il sentiment degli operatori sia concentrato solamente in Italia, con poca influenza sugli operatori e mercati esteri.

A livello tecnico su Euro Fx, c'è quello che viene definito Oops rialzista, una figura inventata dal trader Larry Williams che prevede la chiusura di un gap tra i prezzi della seduta precedente e apertura odierna con una conseguente accelerazione rialzista in caso di gap down (quello che c'è su euro). Attenzione quindi alle news reputate market driver anche perchè, proprio oggi, la Grecia darà l'annuncio dei prezzi del buyback, un evento reputato molto più importante delle possibili dimissioni di un Monti che ha già fatto quello che doveva fare. 

 

 

Commenti