L'Eurozona "salva" la Grecia: 34 miliardi di aiuti ad Atene

di 13.12.2012 16:23 CET
Grecia
La bandiera della Grecia Flickr/Stefan Kraft (CC-BY-SA-NC)

I ministri delle finanze dell'eurozona hanno deciso: via libera agli aiuti alla Grecia. Al paese ellenico andranno in tutto 34,3 miliardi di euro che serviranno a fermare il tracollo economico di Atene.

Dei 34,3 miliardi totali, 16 andranno a ricapitalizzare il dissestato sistema bancario, 7 serviranno a rifinanziare il budget statale ed 11,3 serviranno per il programma di riacquisto dei bond greci da parte dello stato ellenico.

La decisione di oggi, quindi, rappresenta una grande vittoria da parte dell'Unione Europea nei confronti dei profeti di sventura che preconizzavano l'uscita della Grecia dalla moneta unica.

"Le Cassandre sono state smentite" ha dichiarato soddisfatto il commissario per gli affari economici e monetari dell'Unione Europea, Olli Rehn "sono state smentite attraverso l'impegno dimostrato dalla Grecia e dall'eurozona".

I 34,3 miliardi decisi oggi fanno in realtà parte di un pacchetto di aiuti più grande che permetterà alla Grecia di ricevere 49,1 miliardi di euro entro la fine del primo trimestre del 2013.

"L'esborso di oggi permetterà alla Grecia di accedere alla liquidità" ha concluso Rehn "e sarà essenziale per mantenere il ritmo delle riforme in Grecia nei prossimi mesi, inclusa la riforma del sistema fiscale e la lotta all'evasione".

Fonti: Kathimerini

Commenti