Libor: sospettata la Deutsche Bank

  | 28.01.2013 15:22 CET
Deutsche Bank Headquarter
DB Head

Se i banchieri italiani sono preoccupati per quello che sta succedendo a Siena, al Monte dei Paschi, quelli tedeschi non sono certo tranquilli. Secondo il sito della Sueddeutsche Zeitung (un quotidiano di Monaco) infatti l'autorità di controllo delle banche tedesche (Bafin) starebbe effettuando una serie di controlli sulla Deutsche Bank e su altri tre grandi istituti di credito nazionali.

La causa ancora una volta sarebbero i tassi Libor, manipolato nel luglio del 2012. Il sospetto che ha mosso le indagini della Bafin sarebbe quello che anche alcune banche possano aver manipolato i tassi Libor ed Euribor (che regolano il tasso interbancario, cioè il costo dei prestiti tra i diversi istituti). Già in precedenza c'erano state delle indagini da parte delle autorità inglesi ed americane, alle quali ora va ad aggiungersi anche quella tedesca.

L'accusa non è da poco: tant'è che Anshu Jain, tra i numeri uno della Deutsche Bank, potrebbe rischiare per le pesanti accuse. Allo stesso modo si deve considerare anche l'eventuale perdita di credibilità sui mercati qualora le accuse si dimostrassero fondate. 

 

 

Commenti