M5S, polemiche sulla capolista nelle Marche

di 19.02.2013 16:26 CET

Le dichiarazioni risalgono alla scorsa settimana, ma le polemiche sono divampate nelle ultime ore, dopo che Il Fatto Quotidiano ha riportato la notizia nell'edizione in edicola oggi.

Serenella Fucksia, capolista nelle Marche del Movimento Cinque Stelle, si è espressa così in un dibattito pubblico organizzato ad Osimo (Ancora) a proposito della legge sull'aborto: "La legge 194 non è una vittoria, ma una sconfitta per le donne". Lo scontro si è acceso sui social network, per colpa o merito di Sandra Amurri, candidata per Rivoluzione Civile nella stessa circoscrizione in cui corre la Fucksia e giornalista della testata diretta da Antonio Padellaro.

Al coro di critiche si è aggiunta anche Sel Marche che in una nota scrive: "Siamo esterrefatti/e davanti alle parole pronunciate da Serenella Fucksia. Purtroppo ancora una volta questa legge è messa sotto attacco quando invece, soprattutto nel territorio marchigiano, è necessario non solo difenderla ma anche renderla maggiormente effettiva".

Lo scontro Amurri-Fucksia è proseguito (e prosegue) su Facebook. La Fucksia ha precisato che "considera l'aborto un problema. Dovremmo impegnarci a renderlo evitabile" perchè "non è un anticoncezionale". Il Fatto riporta alcune frasi sugli immigrati che la candidata Cinque Stelle avrebbe pronunciato la scorsa estate in merito ad un bando promosso dal comune di Fabriano per l'assunzione di un portavoce: "Spero che al sindaco non venga in mente di aggiungere un portavoce aggiunto per gli stranieri...Se uno vuole stare a Fabriano deve imparare l'italiano e deve lavorare, non fare finta. Altrimenti a casetta propria per direttissima".

Frase rilanciata oggi dalla Amurri sul suo profilo Fb: "Queste sue opinioni coincidono con quelle del M5S?"

Commenti