M5S, sono 1400 i candidati alle primarie.”Rifiuteremo rimborsi elettorali per 100 milioni”

di 02.12.2012 10:25 CET
M5S restituisce 70% indennità
I deputati regionali siciliani restituiscono all'Ars il 70% della prima busta paga Reuters

Beppe Grillo ha annunciato dal suo blog che saranno 1400 i candidati che parteciperanno alle primarie (termine non gradito dal comico che preferisce "elezioni on line") in programma da domani fino al 6 dicembre. Viene specificato inoltre che "le votazioni saranno estese nella giornata di martedì e giovedì rispettivamente fino alle 21 (martedì) e alle 20 (giovedì)".

"Ogni candidato dispone di una pagina elettorale - si legge - con le informazioni anagrafiche, il curriculum e una sua presentazione che può essere consultata prima delle votazioni. Non ci saranno 'nominati' in Parlamento, ma cittadini che possono entrare come portavoce nella macchina dello Stato per renderla trasparente e democratica. Il percorso per arrivare al voto on line è stato complesso, può essere che ci siano stati degli errori, che qualcuno per i motivi più diversi non sia riuscito a candidarsi o che si sia candidato senza averne i requisiti, in questo ultimo caso vi prego di segnalarlo".

"Quando, circa un mese fa, annunciai le 'parlamentarie' del M5S, vi chiesi di darmi una mano, ve lo chiedo ancora oggi - prosegue Grillo - Senza soldi, senza media, con contro l'intero Sistema e i suoi cani da guardia, siamo arrivati fino a qui, ma senza il vostro supporto e il vostro calore, non potremmo proseguire, né andare da nessuna parte. Il M5S lascerà allo Stato i rimborsi elettorali per un valore (con le attuali proiezioni) di circa 100 milioni di euro. Qualche partito si unisce al club?

Commenti