Mantova, picchiato dalla Polizia e lasciato sull’autostrada

di 23.11.2012 10:48 CET
Polizia
Una volante della Polizia Reuters

Pestato violentemente dall'agente di Polizia e lasciato a terra sull'autostrada A22, nei pressi di Mantova. E' la vicenda che vede coinvolto il veronese Riccardo Welponer, nipote dell'ex consigliere regionale dei Ds Nadir Welponer.

L'uomo aveva presentato denuncia due giorni fa, raccontando di essere stato picchiato al volto da un'agente di Polizia a seguito di un "controllo" scattato perchè Welponer aveva sorpassato l'auto di servizio. A bordo della vettura ci sarebbero stati due poliziotti, tra questi Luca Prioli, segretario regionale del sindacato di polizia Coisp.

"Sono stato picchiato e sbattuto a terra, sono quasi svenuto e quando mi sono ripreso mi hanno buttato contro il guardrail, poi se ne sono andati" ha dichiarato Welponer a una televisione locale.

"Il fatto è accaduto - ha commentato il questore di Vicenza, Angelo Sanna - e sono stato tempestivamente informato. Dovranno essere fatti accertamenti, anche perché eventuali lesioni provocate da un poliziotto sono procedibili d'ufficio. Aspetto di poter parlare con l'interessato per capire cosa sia effettivamente accaduto".

L'aggressore si è rifiutato di rilasciare dichiarazioni, limitandosi a dire di voler prima parlare con il questore Sanna. Secondo quanto fatto trapelare Prioli e il collega erano in missione e stavano trasportando un detenuto. Il pestaggio ("solo un diverbio" ha sostenuto il presunto aggressore) sarebbe avvenuto perchè Welponer non avrebbe lasciato loro strada libera.

Commenti