Mass Effect viene messo in pausa, ma il sequel di Andromeda si farà (probabilmente)

La decisione che non ti aspetti: Mass Effect è stato messo in standby. La voce ha iniziato a girare dopo che BioWare Montreal, secondo quanto riportato da Kotaku, ha vissuto lo scorso mese un riassestamento. Alcuni dipendenti dello studio, principale responsabile della realizzazione di Mass Effect: Andromeda, sono stati spostati a EA Motive, al lavoro su Star Wars: Battlefront II. Gli altri rimasti supporteranno Andromeda, ma la forza lavoro rimasta sarà sufficiente per rendere Montreal uno studio di appoggio per BioWare Edmonton e Austin, entrambi a lavoro su Dylan, nome provvisorio della prossima proprietà intellettuale, che sarà probabilmente annunciata all'E3 2017.

Ad ora, però, sembra molto difficile che il sequel di Mass Effect: Andromeda, che molto probabilmente si farà, verrà sviluppato esclusivamente dallo studio di Montreal. In ogni caso, questo movimento sembrerebbe più legato a decisioni aziendali dettate dalle altre produzioni in cantiere, quali Battlefront II e Dylan appunto, che nei prossimi mesi avranno bisogno di maggiore attenzione anziché dalla volontà di mettere Mass Effect in pausa fino a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE: Switch venderà come Wii? Forse in qualche sogno nascosto di Nintendo

Montreal aveva ereditato lo scettro da Edmonton, autore della prima trilogia di Mass Effect. Ora Montreal sarà soltanto uno studio di appoggio e non uno principale. Alla richiesta di chiarimenti, il direttore dello studio Yanick Roy ha spiegato: "I nostri team di BioWare e di EA si sono impegnati al massimo per portare Mass Effect: Andromeda ai giocatori di tutto il mondo. Mentre BioWare continua a focalizzarsi sulla comunità e i servizi legati a Mass Effect: Andromeda, stiamo costantemente valutando come prepararci alle prossime esperienze che creeremo".

"I nostri team di BioWare e Motive condividono lo studio a Montreal e alcuni membri del team di BioWare si uniranno ai progetti di Motive in sviluppo. Stiamo inoltre rinvigorendo i team al lavoro sugli altri progetti di BioWare" ha continuato. 

Come detto, più movimento aziendale che la decisione commerciale di non proseguire Mass Effect come franchise. La nota più importante è sicuramente il fatto che Montreal è stato ridotto come portata rispetto a quanto era soltanto pochi mesi fa. È possibile che Edmonton torni a essere lo studio principale per la saga ruolistica oppure che il sequel sarà uno sforzo congiunto da parte dei vari team di BioWare ed Electronic Arts.

Durante l'ultimo resoconto trimestrale, l'amministratore delegato di Electronic Arts, Andrew Wilson, aveva riconfermato la fiducia a Mass Effect: "Siamo contenti con ciò che BioWare sta facendo, del modo in cui sta trattando Mass Effect. E le nostre aspettative per Mass Effect rimangono solide per il futuro e per il franchise in generale".

ORA GUARDA: Horizon: Zero Dawn, Guerrilla vicina al capolavoro [VIDEO RECENSIONE]