Mercati in negativo su dimissioni Monti e spread ai massimi. Il mercato potrebbe però invertire

  | 10.12.2012 8:46 CET
Wall Street Journal
Incertezza politica di Italia e Spagna pesa sui mercati

Mercati ovviamente in negativo in apertura all'indomani dell'annuncio delle dimissioni del premier Mario Monti. Ftse Mib perde oltre il -2%, lo spread supera i 350 bos portandosi ben al di sopra dei massimi dal 22 novembre e l'euro apre nella notte in gap down sul dollaro portandosi inizialmente sotto quota 1,29. 

Un trader ha commentato la situazione dicendo che il mercato è ora sopraffatto dal panico grazie a molti detentori di titoli che provano a vendere senza trovare acquirenti, scatenando così il ribasso di molti titoli, specie i bancari.

In questo caso molti operatori, specie i big player, optano per comprare il mercato sfruttando il panico degli operatori meno esperti spinti proprio dalle news e dal sentiment nei confronti del mercato. Molti titoli bancari sono ben al di sotto del -4% di performance, effetto proprio del panic selling di cui si accenava.

Non si esclude che il mercato potrebbe girarsi e magari tornare in positivo spiazzando la maggior parte più debole del mercato. Non poche volte abbiamo assistito a ribaltoni del genere su news reputate fortemente direzionali

Commenti