MET Gala 2012: Il Diavolo Veste Prada

di 09.05.2012 16:30 CEST
  • Bianca in Dolce&Gabbana
    MET Gala 2012 Dolce&Gabbana
  • Beyonce
    Beyonce si è esibita nell'intervallo Givenchy
  • Gwyneth Paltrow in Prada
    MET Gala 2012 Prada
  • Marc Jacobs in Comme Des Garcon
    MET Gala 2012 Comme Des Garcon
  • Scarlett in Dolce&Gabbana
    MET Gala 2012 Dolce&Gabbana
  • Sofia Vergara in Marchesa
    MET Gala 2012 glamour.com
1 of 6

Il Gala d'inaugurazione del MET è uno degli eventi più attesi dell'anno. Tutta la gente che conta si riunisce per mostrare creazioni di alta moda e look da togliere il fiato. Il Gala di quest'anno ha visto sfilare sul tappeto rosso un tripudio di abiti di Prada, in onore della mostra dedicata a Elsa Schiapparelli e Miuccia Prada inaugurata proprio quella sera.

Tra le star che hanno scelto la griffe italiana spiccano l'editor di Vogue America Anna Wintour, il diavolo che veste Prada! Anna, che dovrebbe dettare legge in fatto di moda, ha indossato una creazione bianca di Prada, con una decorazione di un'improbabile aragosta luccicante che le si arrampicava di lato. L'abito era poi abbinato ad una pelliccia decisamente inadatta alle temperature di questa stagione. In Prada, e assolutamente fantastica, anche Gwynelth Paltrow che mette in mostra le gambe e indossa un impeccabile abito color argento corto e asimmetrico con ampio godè sul dietro e con decorazioni laterali, abbinato a decolltè dal tacco gioiello, in nuance con l'abito. Un cocktaill dress di Prada con gambe scoperte, anche per la giovane Carey Mulligan, che sceglie un tessuto metallico e in nuance dorate e argentate amabilmente in contrasto, che vanno a fondersi in un perfetto effetto 'armatura' per la nuova donna guerriera del fashion. Stesso tema 'armatura', ma con un effetto finale orrendo, per Bianca Braddolini D'Adda in una creazione barocca di Dolce&Gabbana, con tanto di lungo mantello e decorazioni sul decolltè che contribuiscono ad appesantire l'abito; l'outfit è un'accozzaglia di eccessi e totalmente inadatto all'evento, con un risultato finale tragico. In Dolce&Gabbana anche Scarlett Johansson, fedelissima ai due di stilisti, che punta su un abito a sirena con corpetto decorato e arricchito di dettagli dorati e impreziosito da pietre; l'allure è vagamente decò e rimanda alla moda degli anni 30, con finale in coda di tulle che conferisce ancora più carattere ad un abito già perfetto di suo; peccato la scelta della pettinatura, troppo semplice e disordinata, del tutto inadatta ad un look così sofisticato. Eccezionali Camille Belle e Beyonce, tra le meglio vestite di questo red carpet, in due creazioni di alta moda couturier. Camille sceglie un abito effetto seconda pelle di Ralph Lauren che le accarezza piacevolmente il fisico perfetto , decorato con una cascata di strass argento, in un perfetto stile anni Venti e arricchito dallo chignon laterale e dal trucco marcato sulle labbra, in contrasto perfetto con la pelle diafana. Beyonce, invece, sceglie un abito a sirena di Givenchy Couture nero, con un sofisticato pizzo effetto see-through, ricco di pietre preziose e piume sulla parte finale che sfumano in una meravigliosa tonalità blu, completando l'allure di sirena d'alta moda. Perfetto anche l'hairstyle, raccolto in una coda posteriore e il make-up, ricercato ma volutamente semplice e quasi invisibile.

Infine, se si parla di MET Gala 2012, non si può prescindere dal conferire il nostro giudizio personale, in negativo ed in positivo di questa sfilata di abiti da sera, alcuni memorabili altri, possibilmente, da dimenticare!

Citiamo prima la scandalosa apparizione di Marc Jacobs, in una lunga camicia di Comme des Garcons in pizzo nero, portata su shorts bianchi (o murande?) e scarpe in pieno stile Luigi XVI, con mega fibbia, che si ritrova sulla pochette nera portata a mano. Un look che ha fatto molto discutere, facendo trionfare il trash e la sfacciata volgarità dello stilista, e che ha dato scandalo passando di bocca in bocca, di giornale in giornale. Insomma bocciato.

Stupenda e direi regale Sofia Vergara in un favolosoa abito di Marchesa! La creazione dalle linee e forme indubbiamente couture e di alta moda, sono l'esempio della massima creazione del genio artistico e creativo; unisce la semplice eleganza alla sofisticata creatività delle linee. Riesce ad esse semplice ma allo stesso tempo divinamente complesso. L'abito ha una linea retrò e non facile da indossare ma Sofia è riuscita ad indossarlo con estrema naturalezza ed eleganza. Promossa a pieni voti come la migliore del red carpet Met 2012!