Metalmeccanici: Fiom scende in piazza

di 05.12.2012 11:38 CET
Maurizio Landini
Maurizio Landini, leader dei metalmeccanici della Cgil. Reuters

Riunione plenaria stamani tra i sindacati metalmeccanici, Fiom esclusa, e Federmeccanica per la sigla del nuovo contratto di categoria 2013-2015 che riguarda circa 1,6 milioni di lavoratori.

Alla sede di Confindustria a Roma si incontreranno i leader di Fim-Cisl, Uilm, Ugl e Fismic, mentre la Fiom Cgil, che non partecipa al tavolo in quanto non firmataria per precedente contratto, ha convocato scioperi di 8 ore e manifestazioni tra oggi e domani per protestare contro gli accordi separati e chiedere nuove norme sulla rapppresentanza.

Fim e Uilm hanno chiesto per il triennio un aumento salariare medio di 150 euro lorde mensili, mentre Federmeccanica per il momento è ferma a quota 125 euro. 

 

 

Commenti