"Mia figlia è nata brutta, mi disonora" e la seppellisce viva

di 17.07.2012 17:35 CEST
Funerale islamico
Funerale islamico Reuters.com

La polizia del Pakistan ha arrestato un uomo accusato di aver sepolto viva la figlia perchè nata deforme. È successo a Khanewal nel Punjab orientale. La piccola, riporta il Mail on Sunday, era nata giovedì scorso. L'uomo, Chand Khan, che rischia la pena di morte, ha confessato. Secondo una prima ricostruzione Khan, dopo aver visto la bimba in ospedale, ha comunicato a familiari e amici che era morta e che si stavano organizzando i funerali.

Durante la cerimonia funebre però la neonata ha cominciato a piangere e Khan si è recato al cimitero di nascosto da tutti e ha messo in atto il suo piano, seppellendo viva la piccola, per poi essere fortunatamente smascherato. Secondo il dottor Mohammed Farooq, medico dell'ospedale al-Shifa di Kacha Khoh, la piccola al momento della nascita stava bene tranne avere una testa molto più grande del normale. Khan, ha raccontato il medico, gli avrebbe chiesto anche di aiutarlo ad avvelenare la piccola. In tutto questo, la madre, che ha già avuto altri 4 figli, era ancora in ospedale e sarebbe stata all'insaputa dei piani omicidi del marito.

"Non mi piaceva la sua faccia, la sua bruttezza mi avrebbe disonorato. La gente mi avrebbe chiesto sicuramente perché la bimba aveva una faccia tanto brutta e io avrei dovuto chiederne a mia moglie la ragione, per cui ho deciso di seppellirla viva".  Così si è giustificato. Temeva i pettegolezzi, così ha avvertito i parenti che la piccola era nata morta e aveva organizzato il funerale. L'uomo ha però trovato solidarietà in famiglia: è stato difeso pubblicamente dal maggiore dei suoi quattro figli.

Leggi anche:

Commenti