Microsoft guadagna più da Android che da Skype, Xbox e Windows Phone messi insieme

di 06.10.2014 10:29 CEST
Satya Nadella
Ogni progetti futuro di Microsoft sarà basato su Windows 10, come gli occhiali per la realtà aumentata HoloLens. Reuters

Microsoft guadagna in un anno più dal sistema operativo rivale Android che dai servizi proprietari come Skype, Windows Phone e le console Xbox. Può sembrare un controsenso: come può Microsoft guadagnare così tanto da un prodotto che non è suo? La risposta è semplice: Android si basa anche su brevetti registrati da Microsoft, motivo per cui le aziende che lo usano devono pagare delle tasse all'azienda di Redmond, in gergo tecnico "royalty". Questo ammontare ha finalmente un volto: solo da Samsung, Microsoft ha ricevuto un miliardo di dollari lo scorso anno.

È la prima volta che conosciamo una cifra concreta in merito alla posizione che Microsoft mantiene all'interno di Android. Che la società avesse le mani in pasta anche nel sistema operativo di Google, lo sapevamo, ma non erano mai fuoriusciti dati precisi. Men che meno, ci si poteva attendere un guadagno così alto. La cifra che il gigante sudcoreano deve annualmente a Redmond è stata pubblicata in un documento legale, inerente agli interessi che Samsung non avrebbe pagato a Microsoft nel corso degli anni, pari a circa 6,9 milioni di dollari.

Per mettere il miliardo di dollari derivante dalle licenze su Android, ecco alcuni dati degli introiti di Microsoft nel 2013: la divisione Entertainment and Devices, contenente Xbox 360, Xbox One, Xbox Live, Kinect, Windows Phone e Skype, ha incassato 848 milioni di dollari; Bing e MSN, altri due servizi proprietari, hanno invece registrato una perdita pari a oltre 1,3 miliardi di dollari. Può sembrare quindi strano, ma Microsoft si avvantaggia notevolmente della posizione dominante di Samsung e Android considerato che le royalty vengono pagate per dispositivo prodotto. Inoltre, il miliardo di dollari è derivante dalle casse della società sudcoreana e non include gli altri produttori Android. Sorge spontaneo chiedersi: quanto, esattamente, guadagna Microsoft dalle licenze di Android?

La presenza di Microsoft in Android è stata parzialmente chiarita quando il Ministero del Commerce cinese approvò l'acquisizione di Nokia. "Nel raggiungimento di questa decisione, il Ministero del Commercio ha concluso dopo la sua investigazione che Microsoft detiene approssimativamente 200 famiglie di brevetti che sono necessari per realizzare uno smartphone Android". Ecco spiegato l'enorme introito che solo Samsung rappresenta per l'azienda guidata da Satya Nadella.

Le due società si sono recentemente ritrovate. L'incontro in Cina tra l'amministratore delegato di Redmond e il presidente del Consiglio di Amministrazione di Samsung, Lee Jae-Yong, è stato infatti proficuo: dall'1 gennaio 2015, la società sudcoreana utilizzerà Word come software nei propri uffici abbandonando il software di JungUm Global.

LEGGI ANCHE

Windows 10, nessuna rivoluzione: è ciò che gli utenti avevano chiesto [RECENSIONE]Windows 8.1 Update 2 cancellato per far spazio a Windows 10 e dimenticare tutto