Microsoft per l’autismo infantile: Kinect aiuta la diagnosi precoce.

di 11.05.2012 9:03 CEST
Microsoft Kinect
Kinect, la periferica motion control per Xbox 360, aiuta a diagnosticare l'autismo nel bambini Microsoft

Non solo un gioco. Kinect si rivela ancora una volta l'amico dei più piccoli, prima aiutandoli a superare alcuni problemi legati alla sfera del comportamento, ora consentendo la diagnosi precoce dell'autismo. 

La periferica, sviluppata per Xbox 360 per permettere all'utente di interagire con la console senza l'uso di alcun controller da impugnare, ma soltanto attraverso i movimenti del corpo, i comandi vocali o attraverso gli oggetti presenti nell'ambiente, è stata utilizzata nel Minnesota per diagnosticare l'autismo in maniera precoce.

In una classe di bimbi dai 3 ai 5 anni sono state disposti cinque Kinect collegati a relativi PC per monitorare e memorizzare gli spostamenti e le azioni di questi bambini. Ma non è la prima volta che la periferica dell'Xbox viene utilizzata a scopi scientifici e non puramente ludici. Guardando al passato ancora il Minnesota è protagonista di un altro esperimento di tale tipo. Kinect venne impiegato per rilevare alcuni disturbi infantili. E con successo.   

L'Università di medicina, in collaborazione con il College of Science and Engineering, ha annunciato di aver realizzato un software open-source per il sensore di movimento di Microsoft, capace di monitorare i movimenti e i comportamenti dei piccoli pazienti. Il programma permette di osservare attentamente i movimenti eseguiti dai bambini durante i momenti di gioco, ed evidenziare alcune malattie, come i disturbi ossessivi-compulsivi e alcuni deficit dell'attenzione.

Il professore Nikolaos Papanikolopoulos ha confermato che l'uso di Kinect in questo ambito medico risulta meno costoso e molto più efficace rispetto a metodi alternativi che utilizzano strumenti professionali.