Milan-Biglia, Inter-Borja Valero: così Milano si riprende i registi

di 18.06.2017 17:09 CEST
Borja Valero, centrocampista della Fiorentina
Borja Valero, centrocampista della Fiorentina Reuters

Borja Valero all'Inter non è più fantasia. Nelle ultime ore si è verificato un significativo avvicinamento tra i nerazzurri e lo spagnolo, che potrebbe davvero lasciare la Fiorentina dopo cinque stagioni da protagonista. A convincere il centrocampista è soprattutto il progetto tecnico di Spalletti. E con Borja in squadra la nuova Inter potrebbe essere competitiva a tutto tondo, soprattutto in un ruolo, quello del regista, che in questi ultimi anni ha sempre costituito una lacuna.

Un comune denominatore per le milanesi, tant'è vero che anche il Milan sembra essersene accorto spingendo per avere Lucas Biglia. Il laziale e il viola sono tra i migliori cervelli di centrocampo della nostra Serie A e garantirebbero quel salto di qualità che nelle ultime stagioni è mancato sotto la madonnina.

Nell'Inter il profilo è letteralmente mancato: adattando in cabina di regia vuoi Medel, vuoi Brozovic o Felipe Melo il gioco ne ha risentito e alla lunga i risultati hanno lasciato a desiderare. I rossoneri invece un interprete naturale del ruolo ce l'avrebbero in Montolivo, ma i troppi guai fisici ne hanno compromesso il rendimento dei tempi migliori.

Senza un giocatore in grado di fluidificare la manovra a dovere, non è un caso che le pur dispendiose campagne acquisti degli ultimi anni si siano rivelate un flop. Ma Inter e Milan questa volta sembrano aver imparato dagli errori del passato. Presto potrebbero avere entrambe un signor regista per il prossimo film di campionato. Happy ending compreso.