A Milano in mostra "L'Italia" di Giotto al Palazzo Reale

di l.cameli@ibtimes.com 18.10.2015 18:13 CEST
Giotto-Milano
Mostra Giotto "L'Italia" al Palazzo Reale di Milano Giotto - Palazzo Reale

La città di Milano il 2 Settembre 2015 ha inaugurato la mostra dedicata a Giotto, intitolata “L'Italia”, al Palazzo Reale. I curatori dell'evento sono Pietro Petraiola (Eupolis Lombardia) e Serena Romano (Università di Losanna) e sarà possibile ammirare 14 opere su tavola, mai esposte a Milano, che rendono omaggio ai viaggi in Italia del più importante pittore italiano del XIV secolo. Fino al 10 Gennaio 2016, potrete quindi scoprire da vicino, il talento geniale di un artista che ha fatto delle sue tecniche semplici e imperative, un'esplorazione di vita.

Questo grande evento espositivo ha l'intento di valorizzare i luoghi, documentati con opere, che sono stati le varie mete italiane che Giotto ha visitato e vissuto in Italia, da Roma, Napoli, Rimini, Padova a Milano, Assisi, e Firenze. All'interno del programma di chiusura di Expo2015, il capoluogo lombardo ha voluto mostrare la grandezza dell'arte italiana e la bellezza dell'Italia stessa, unendo le due bellezze nel nome di Giotto, colui che nel mondo raccoglie lo splendore della cultura italiana.

Se un artista si rende libero nelle proprie interpretazioni, Giotto ha catturato una “rivoluzionaria evoluzione” dello spazio realistico, dove le creazioni hanno dato vita a varie espressioni di linee, corpi e movimenti. La prospettiva posizionata al chiaro scuro e i colori attenti alla sensibilità degli stati d'animo hanno reso uniche le sue opere.

Perché vedere la mostra

In un momento in cui l'arte si rende prolifica in trasposizioni digitali o dove il realismo e l'espressionismo sono spesso forti rappresentazioni distorte del disagio umano, di certo è un lusso, osservare da vicino le radici di una solida testimonianza artistica e culturale italiana. Giotto appare ancora odierno, perché il suo lieve ma diretto tocco nella pittura, risulta pregiato all'interno di una società che apprezza e disprezza gli istanti di vita e di fede, dove nessun stato d'animo, nessun movimento e nessun corpo riesce ad essere a proprio agio. La differenza tra la vita vissuta secoli fa e quella che viviamo oggi e che prima vi era più attenzione nelle cose, mentre ora si dimentica tutto troppo in fretta e nella distrazione ci ammaliamo nuotando nel nulla. Ad esempio, ogni dettaglio delle opere di Giotto è un capolavoro e solo osservandole da vicino potete crederci.

Per informazioni: Mostra Giotto Milano