Milos Zeman, nuovo Presidente della Repubblica Ceca

  | 27.01.2013 10:59 CET
Milos Zeman
Milos Zeman, Presidente della Repubblica Ceca

E' Milos Zeman, l'ex primo ministro della sinistra, a vincere le elezioni presidenziali nella Repubblica Ceca, prendendo i voti delle campagne e arrivando al 55,7% delle preferenze, battendo così il conservatore e attuale ministro degli esteri Karel Schwarzenberg votato solo per il 44,64%.

Zeman si rende protagonista così di una svolta alla politica antieuropeista del piccolo paese del centroeuropa, che insieme alla Polonia e alla Slovacchia è parte dinamica dell'Est Europa: nel castello di Hradcany che sovrasta Praga e che fu residenza del primo presidente dopo la rivoluzione di velluto Vaclav Havel,siederà un europeista convinto, un veterano della sinistra che cominciò a far politica durante i memorabili 8 mesi dea primavera di Praga e che,dopo la rivoluzione, fu un' ottima guida per risollevare il paese insieme a Havel e Dubcek.

La sua vittoria prepara una nuova vita per Praga caratterizzata da rapporti più amichevoli e stretti con la Polonia, la Slovacchia e la Russia per incoraggiare le moderne tendenze e, visto la sconfitta di nazionalismi euroscettici come quello ungherese di Viktor Orban, insegue come obiettivo primario l'introduzione del'euro al posto della corona ceca per dare al paese un ruolo sempre più importante e centrale all'interno dell'Unione.

 

 

Commenti