Mobilità sostenibile: Bolzano sceglie l'idrogeno

  | 05.12.2012 9:27 CET
Idrogeno
idrogeno

Bolzano e l’Alto Adige hanno scelto l’idrogeno. Continua la scelta della mobilità sostenibile per la città sudtirolese che si è prefissata come obiettivo quello di installare un punto di rifornimento ad idrogeno ogni 20 km entro il 2020. Inoltre, come se non bastasse, la regione si è proposta a punto di riferimento sulla mobilità sostenibile.

Il progetto è stato presentato in occasione dell’incontro “E-Mobility - Efficienza energetica nell’ambito della pianificazione urbana e del traffico”, patrocinato dalla Camera di Commercio Italo-Germanica in collaborazione con Ecofys e BLS, Business Location Südtirol – Alto Adige.

“Il fattore energia è cruciale per le nostre città e per gli attuali sistemi di trasporto che, in considerazione dei sempre più alti prezzi delle materie prime, necessitano di misure più efficienti”, ha dichiarato l’assessore provinciale all’Economia Thomas Widmann. “Ed è questa la ragione che ha spinto la Germania ad affacciarsi all’Italia come mercato potenziale e a scegliere Bolzano come palcoscenico per dare avvio ad un evento di approfondimento e di cooperazione per facilitare l’incontro tra le eccellenze di diversi paesi”.

Ma Bolzano è già all’avanguardia per quanto riguarda la mobilità sostenibile. Sono state attuate diverse iniziative e sperimentazioni nel campo dell’idroelettrico e sull’idrogeno come carburante. Tutto volto a migliorare la qualità della vita dei propri cittadini diminuendo l’impatto ambientale dei propri mezzi pubblici. Proprio grazie al potenziamento dei mezzi pubblici, la quantità delle polveri sottili nell’aria si è ridotto notevolmente: 10 anni fa veniva superato il limite ben 140 volte l’anno, oggi solamente 10 volte. Ma non solamente autobus ibridi, anche funivie e ferrovie sono state rese eco-compatibili e sostenibili.

Il comune sudtirolese sta puntando molto sull’idrogeno ed il progetto futuro non è confinato alla sola regione. Lo scopo ultimo è quello di realizzare un collegamento tra Monaco di Baviera e Modena, con un distributore di idrogeno ogni 100 km. Un obiettivo piuttosto ambizioso, ma che permetterebbe di risparmiare circa 1.6 milioni di kg di CO2 l’anno.

[Fonte: Rinnovabili.it]

Commenti