Monti contestato dai terremotati dell’Emilia

  | 27.01.2013 18:50 CET
Mario Monti
Il premier Mario Monti

Prima Concordia, poi a Mirandola: due dei paesi più colpiti dalle scosse che lo scorso mese di maggio hanno devastato il Modenese oggi hanno contestato il premier uscente Mario Monti, che ha fatto visita nelle zone terremotate dopo aver fatto tappa, nel giorno della Memoria, al campo di concentramento di Fossoli.

"Vergogna", "buffone", "la ricostruzione ce la siamo fatta da soli". Sono alcune delle frasi rivolte a Monti da circa 200 contestatori.  E' partito anche un lancio di uova che ha finito per colpire il sindaco di Camposanto, subito medicata. Alla contestazione di Mirandola hanno partecipato anche alcuni sostenitori del Pdl, con tanto di bandiere.

Chiediamo "al primo ministro dimissionario Mario Monti di scusarsi della insensibilità con la quale il suo governo ha trattato questo territorio" e al "candidato Mario Monti di avere la decenza di non venire in campagna elettorale a promettere quello che, quando ne aveva l'opportunità, non ha fatto" scrive in un volantino il comitato Sisma .12.

 

Commenti