MotoGP, Valentino Rossi saluta Lorenzo: "Grande pilota ma insieme siamo stati difficili da gestire"

di @ioriomarco m.iorio@ibtimes.com 10.11.2016 21:00 CET
Valentino Rossi e Lorenzo sul podio
Foto: Reuters

Domenica a Valencia si chiude la stagione di MotoGP con l'ultima gara dell'anno con il titolo piloti già assegnato e nelle mani di Marc Marquez. Il Gran Premio della comunità valenciana segna la fine del motomondiale per quest'anno ma anche la fine del rapporto in Yamaha tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due piloti torneranno finalemente ad essere rivali ma senza più condividere lo stesso box che, dopo le polemiche per la vittoria dello spagnolo proprio su questo circuito, era diventato troppo stretto per due top riders come loro.

Dunque il destino sportivo dei due piloti si dividerà domenica pomeriggio dopo 7 stagioni, con il Campione del Mondo uscente che dalla prossima stagione salirà in sella alla Ducati con il sogno di riportarla al titolo come fece Stoner, mentre Valentino Rossi tenterà un nuovo assolto al mondiale con il sostegno del nuovo compagno si squadra Maverik Vinales. 

Alla vigilia dell'ultima gara della stagione i due piloti sono tornati nella difficile convivenza di questi anni in Yamaha. Con molta sincerità il Dottore ha salutato il suo compagno di team e lanciato la sfida per la prossima stagione: "È un grande pilota, la sua presenza è sempre stata stimolante, riuscirlo a battere significa aver fatto un bel lavoro".  Poi Valentino torna sulla loro difficile convivenza nel box: "Siamo stati una coppia difficile da gestire ma in pista abbiamo fatto grandi cose andando fortissimo e tenendo la Yamaha sempre in alto - spiega il centauro italiano che conclude - "Avere due top ryder da gestire non è semplice, ma è il prezzo da pagare".

Con lo stesso tono pacato e deciso anche Lorenzo torna sulla separazione con il compagno di squadra: "Sono stati anni importanti dove abbiamo iparato molto l'uno dall'altro ma separarci è la scelta migliore" - ammette il Campione del Mondo uscente che aggiunge - "dal prossimo anno potremo dare davvero tutto in pista e trarre maggior profitto entrambi".