Mps, è indagata anche la banca

  | 30.01.2013 19:41 CET
Mps, indagata anche la banca
A Trani aperta inchiesta per truffa

La Procura di Siena ha iscritto il Monte dei Paschi di Siena nel registro degli indagati per responsabilità amministrativa. Solitamente gli inquirenti procedono a questo passaggio quando si ipotizzano reati quali corruzione e truffa ai danni dello Stato. Ma, secondo quanto viene riportato dalla Procura, nel mirino non ci sarebbero nomi che fanno parte dell'attuale management.

Intanto anche la Procura di Trani indaga sullo scandalo Mps a seguito di un esposto presentato dall'Adusbef, nel quale si parla di truffa agli azionisti e manipolazione del mercato. "L'Adusbef chiede alla Procura della Repubblica di aprire un'indagine volta ad accertare le ragioni che hanno indotto Bankitalia e Consob a non vedere, né verificare nei bilanci Mps, ricoperture rischiose in prodotti derivati, e se tali poste contabili fossero state segnalate nei bilanci, da parte del collegio sindacale e società di revisione contabile" scrive il presidente dell'associazione Elio Lannutti.

Intanto in casa Pd si minacciano azioni legali nei confronti dei giornali vicini al centrodestra. "Il Pd - si legge in una nota - ha dato mandato ai propri legali di promuovere tutte le azioni legali necessarie per tutelare la propria onorabilità nei confronti delle clamorose bugie riportate sul caso Mps da una serie di organi di informazione, con particolare riferimento alle testate Libero e Il Giornale vicine al centrodestra e a Silvio Berlusconi. Un conto è la ricerca della verità dei fatti, un altro la solita, inaccettabile macchina del fango che si mette immancabilmente in moto alla vigilia delle elezioni".

Commenti