Nintendo, se non farai soldi tu con gli accessori per Switch, lo farà qualcun altro

Gli accessori per Nintendo Switch potrebbero essere il vero asso nella manica dell'azienda giapponese. Per ora, però, restano quasi totale appannaggio delle società di terze parti, come la britannica InDemand Design. Il Direct di ieri 12 aprile ha evidenziato la volontà di Nintendo di approfittare del design della sua ultima console per produrre e commercializzare nuovi accessori. Nel corso della presentazione preregistrata, è stato annunciato il Joy-Con - i controller specifici per Switch - color giallo. Neon Yellow, precisamente. Non aggiunge niente, ma è di un colore diverso. I videogiocatori - popolo strano - vanno matti per accessori in edizione limitata o speciali ed è proprio in questa direzione che la grande N potrebbe volere lavorare. Il rischio è che le altre aziende le rubino il posto.

Ancora più che il Joy Con giallo, Nintendo ha presentato un battery pack per i due Joy-Con. Si tratta di un blocco che include due batterie AA (quelle "stilo" per intenderci) che prolungano l'autonomia dei pad wireless evitando che, invece, "succhino" la batteria integrata di Switch. Entrambi i nuovi accessori saranno disponibili il 16 giugno, poco prima del lancio di Splatoon 2, sparatutto in terza persona votato alla modalità multigiocatore che debutterà sul mercato il 21 luglio.

LEGGI ANCHE: Star Wars Battlefront 2, il trailer è già qui: Electronic Arts esaudisce i desideri degli utenti [VIDEO]

La natura di Nintendo Switch la rende una piattaforma ideale per un'ampia gamma di accessori che, vuoi per necessità, vuoi per puro consumismo, possono accattivare i videogiocatori. Quella che è stata "un'era d'oro" per gli accessori durante la vita di Wii - tra Wiimote in edizione limitata e gadget di ogni genere - potrebbe tornare alla ribalta e sembra che l'azienda voglia sposare propria quella lunghezza d'onda commerciale. Non è l'unica però. L'inglese InDemand Design ha lanciato su IndieGoGo una campagna di raccolta fondi per una custodia con batteria inclusa per Nintendo Switch che assicura fino a 12 ore aggiuntive di autonomia: SwitchCharge.

SwitchCharge La custodia con batteria integrata per Nintendo Switch, SwitchCharge  INDEMAND DESIGN

Oltre a essere una custodia protettiva, integra quelli che viene presentato come un "kickstand migliorato" e due slot per le schede dei giochi. E ovviamente una batteria da 12.000 mAh, estremamente gradita considerato che Switch assicura circa 3 ore giocando a The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Proprio con quest'ultimo, il produttore britannico parla di 10 ore e 40 minuti di autonomia, ossia più di tre volte quelle base. Si arriva fino a 14 ore e 15 minuti con Shovel Knight.

Mentre scriviamo ha abbondantemente superato il suo obiettivo di 80 mila dollari: ha raccolto oltre 174 mila dollari da parte di oltre 1.800 utenti. Il prezzo è di 85 dollari per ciascuna unità e la spedizione è previsto ad agosto.

Il mercato degli accessori per Switch è appena nato ma già sembra molto promettente. Sulla falsa riga dei tantissimi gadget legati a smartphone e tablet - custodie, penne stilo, cover personalizzabili, controller Bluetooth - Nintendo ha fra le mani un mercato, più piccolo ma pur sempre remunerativo, legato alla sua nuova console. I numeri non potranno mai essere quelli dei giochi o dell'hardware ma, proprio come le statuette amiibo, la casa giapponese ha già dimostrato di non essere restia a soldi facili.

ORA GUARDA: Videogiochi e console da comprare e recuperare ad aprile 2017: PC, PS4, Xbox One, Switch, Wii U e 3DS