Nuova MV Agusta F3: Tecnologia al potere nella classe Supersport -Video-

di 26.12.2011 14:59 CET

Presentata dopo 3 anni di collaudi e sviluppi, la tanto attesa MV AGUSTA F3 è stata senza dubbio la reginetta dell' Eicma di Milano, sede di lancio di tutti i nuovi modelli per il 2012.

Claudio Castiglioni presidente MV, presentò la moto senza mezzi termini : "E' la supersportiva più tecnologica della categoria seicento" sosteneva prima di lasciarci il n1 della casa di Schiranna, affermando come questo modello sia un concentrato di innovazione e tecnica pronto a stupire la clientela, ponendosi ai vertici della categoria.

Dotata di una linea che ricalca in parte quella della sorella maggiore F4, la nuova F3 colpisce al primo sguardo con linee affilate e stondate negli spigoli, conferendo quelle sensazioni uniche che solo una vera MV è in grado di dare; eleganza e sportività si fondono dunque in unico elemento e danno vita ad una fuori serie di razza.

Tecnicamente, il motore 675 cc tre cilindri della F3, è il particolare tecnico "simbolo", un'architettura cui MV deve moltissimi dei suoi titoli mondiali, vinti da Agostini con la tre cilindri 350 e poi con la 3 cilindri 500.

Il "superquadro"(alesaggio per corsa 79x45,9 mm) è il più evoluto della categoria, con un basamento di tipo "closed deck" fuso in conchiglia, con canalizzazioni di acqua ed olio al suo interno, diviso in due parti secondo un piano inclinato. Questo monoblocco ingloba pompa acqua e pompa olio ed ha pareti più sottili dei normali basamenti, dei quali è notevolmente più rigido.

Capace di ben 128 cv a 14.500 giri e di una coppia di 71 Nm a 10.600 giri, fornisce al mezzo un allungo da 4 cilindri grazie al limitatore posto a 15.000 giri reali, con prestazioni al vertice.

Per la prima volta inoltre, viene adottato l'albero motore controrotante tipico delle Motogp che ultracompatto, contribuisce a raggiungere il miglior bilanciamento dinamico possibile, aumentando la maneggevolezza della moto.

I tecnici hanno utilizzato un rinvio per riportare la rotazione dell'albero frizione nel verso giusto, dove piazzare un albero multifunzione. L' ingranaggio intermedio quindi (quello che collega l'albero motore alla campana frizione) mette in movimento il contralbero di bilanciamento, oltre al pickup dell'accensione e al rinvio della catena di distribuzione. Su una moto prodotta in serie compaiono elementi curati alla stato maniacale, con finezze ingegneristiche di alto pregio che non smentiscono quanto preannunciato da Castiglioni.

Continuando l'analisi, come ormai abituati a notare sulle supersportive di ultima generazione, l'altro grande alfiere è senza dubbio l'elettronica, in questo caso la più avanzata mai utilizzata su una seicento.

MV Agusta, infatti, fa debuttare il sistema MVICS (Motor & Veichle Control System) che, partendo da una centralina Eldor sviluppata in esclusiva, gestisce il Ride by Wire integrale, le 4 mappature motore (di cui una personalizzabile interamente dal pilota) ed il controllo di trazione regolabile dal cruscotto su 8 livelli .

Questo sistema avanzato è personalizzabile con una serie di optional MV Agusta Special Parts quali: sensore di inclinazione in grado di leggere tutti i parametri di assetto del veicolo, launch control , sistema anti-wheeling che permette di ottimizzare l'accelerazione impedendo variazioni di assetto longitudinale e sistema di cambiata assistita elettronicamente di MV Agusta EAS (Electronically Assisted Shift) che consente cambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza l'utilizzo della frizione.

La ciclistica, con un telaio misto (classico MV) traliccio-tubi, insieme all'interasse molto corto da 1.380 mm ed il peso contenuto a 173kg , rende la moto maneggevole e dinamica mentre le forcelle marzocchi da 43mm, collaborando con il mono-ammortizzatore sachs regolabile, conferiscono al mezzo la giusta stabilità in frenata e percorrenza.

Il buon impianto frenante Nissin, munito di pompa e pinze radiali che agiscono su dischi da 320mm consente ottime frenate mentre il forcellone monobraccio dal profilo allungato dà il giusto feeling in trazione.

La MV Agusta F3 sarà disponibile da gennaio al prezzo di 11.990 € e già da dicembre, per i più facoltosi, sarà possibile acquistare l'esclusiva serie "oro".