Ora la chiamerà Tinto Brass per un film

  | 18.10.2012 10:31 CEST
Nicole Minetti
"Lascio prima di maturare il vitalizio"

Di certo non rimarrà disoccupata e comunque continuerà a far parlare di sé Nicole minetti. Tanto che c'è già chi fa dell'ironia: "Adesso ci sarà una telefonata di Tinto Brass che la inviterà a fare un bel film che guarderò con grande piacere". Così l'ex sindaco di Milano Gabriele Albertini e possibile candidato governatore della Lombardia per il Pdl.

Poi, sulle voci che volevano in Albertini la persona che nel 2005 avesse caldamente sconsigliato Berlusconi a mettere l'ex igienista dentale nella lista per le Regionali aggiunge: "Nel 2005 ho convinto il presidente Berlusconi con una telefonata di un'ora a non inserire nel listino bloccato una degna persona, che si chiama Lara Comi, che non era ancora laureata e che ora è attuale deputata europea: e non quindi la Minetti".

E conclude: "La Comi è stata fuori non perché non fosse commendevole, ma semplicemente perché non doveva stare nel listino bloccato una persona che aveva solo una confidenza con il capo del partito. Berlusconi quindi fece una scelta diversa e nel listino bloccato finì il capo di Gabinetto del sindaco di Milano".

LEGGI ANCHE:

Scandalo Fiorito: Berlusconi sapeva. Ecco la lettera-prova

In cambio di denaro e iPad prescrivevano farmaci non necessari 

 Pirellone: vitalizi congelati da Monti? 

 

 

Commenti