Oscar Giannino e i "quattro seggi" offerti da Bersani

  | 15.01.2013 17:40 CET
Oscar Giannino
Si è dimesso da Fare per Fermare il Declino

Intervistato su Radiodue durante la trasmissione Un giorno da pecora, il leader del movimento Fare per Fermare il Declino (accrreditato da Swg di un 2,5% di consensi alle prossime elezioni) svela un retroscena interessante.

"La nostra lista non farà alleanze, ma nelle ultime settimane mi hanno chiamato da tutte le parti per dire: 'che ti frega, vieni qua che ti diamo un seggio - ha spiegato Oscar Giannino - Mi hanno chiamato sia quelli di Berlusconi sia quelli di Monti. Ed è venuto da me persino un emissario di Bersani".

Secondo quanto riferisce l'economista la 'corte' del segretario Pd è stata quella più serrata: "Bersani ha mandato un ex Idv a dirmi: 'accetteresti di metterti con noi?' Io ho fatto presente che, per esempio, noi siamo contro la patrimoniale, a differenza del Pd. Mi ha detto che per me e per quattro amici miei, comunque, il seggio ci sarebbe stato. La stessa cosa me l'hanno detta quelli di Berlusconi e quelli di Monti".

Commenti