“Pd e Pdl sono stati un freno. Ho preso misure senza precedenti contro l'evasione fiscale"

di 06.01.2013 13:35 CET
Il presidente del Consiglio, Mario Monti
Il presidente del Consiglio, Mario Monti. Reuters

Mario Monti è stato ospite di uno speciale su Sky Tg24.

Come attrarre gli investimenti."L'Italia non attirava gli investimenti perchè le grandi multinazionali temevano la corruzione. Il mio governo, sostenuto dalla strana maggioranza, ha emanato una legge anti-corruzione in parte frenata dal Pdl. Come sul lavoro siamo stati frenati dal Pd".

L'Imu: "Va modificata, il gettito va indirizzato maggiormente verso i Comuni. Era prevista dal governo precedente con entrata in vigore nel 2014. E non specificava nulla sulla prima casa, ma sarebbe andata a colpire su altre cose. Abbiamo ereditato una situazione finanziaria gravemente compromessa dagli anni precedenti".  Pressione fiscale. "Non c'è modo di ridurre l'Irpef come invece ha scritto Berlusconi nel suo contratto con gli italiani. Le tasse vanno ridotte, ma non vanno fatte promesse non mantenibili". Lo spread: "Cento punti valgono un risparmio pari a venti miliardi di euro"

La salita in campo. "Non c'era alcun patto, io stesso pensavo di non candidarmi perché pensavo non necessario farlo. Ero ottimista sul fatto che il Paese continuasse di per sè nella direzione delle riforme ma ho visto molte preoccupazioni nell'economia italiana e all'estero"

Berlusconi , Casini, Fini e i nomi in lista. "Io leaderino? Se avessi accettato la proposta di Berlusconi sarei stato qualcosa in più - ironizza in riferimento alle parole del Cavaliere - I nomi di Scelta Civica saranno vagliati uno per uno da me. Fini e soprattutto Casini hanno visto prima di altri che i problemi dell'Italia non si sarebbero risolti senza una grande coalizione. Avrei preferito che non figurasse il mio nome nel simbolo - prosegue - ma c'era stata molta sollecitazione di alcune parti politiche e della società civile affinché mi candidassi col mio nome".

Banche e poteri forti: "Chiedere alle banche di finanziare imprese e famiglie? Si può mettere in agenda, ma bisogna trovare gl strumenti di politica economica per farlo. Io servo? E' segno della superficialità del dibattito politico in Italia. Il nostro governo ha vietato che le stesse persone sedessero nei cda di banche e assicurazioni concorrenti".

Evasione fiscale: "Le misure prese dal governo uscente sono senza precedenti, con un gettito pari a dieci miliardi di euro". Rai: "Tarantola e Gubitosi non sono miei uomini. Oggi avrei dovuto essere in Rai (da Giletti, ndr), ma mi è stato detto che non potevo". Alitalia-Air France: "Non ci sono posizioni dogmatiche. E' uno dei rari problemi che non sono emersi nei miei 13 mesi di governo". Angela Merkel: "Non era abituata e si è sorpresa della mia durezza. Io succube? Vada a chiedere. Abbiamo avuto un forte contrasto la notte del 29 giugno 2012 (sullo scudo anti-spread, ndr)". Obama: "C'è stata una grandissima intesa sui problemi dell'Eurozona".

Napolitano: "Mai avuto frizioni con il Capo dello Stato sulla mia 'salita' in campo. Non credo abbia avuto nessuna sorpresa, a parte quando la sera dell'otto dicembre ho annunciato le dimissioni". Grande coalizione: "Non farei parte di un governo che non avesse un programma riformista".  Vaticano: "Non accetto da nessuno la patente di cattolicità. Sono stato grato all'Osservatore Romano e agli organi di stampa vaticani quando hanno espresso giudizi positivi su di me". Diritti civili: "Sono temi importanti, ma meno urgenti rispetto alla crescita del Paese. Ci sarà un sereno confronto all'interno della coalizione anche se le posizioni non dovessero essere convergenti al 100%"

Commenti