Pdl, Berlusconi ancora in campo? Critici Alfano, Meloni e Alemanno

di 25.11.2012 11:34 CET
Berlusconi
Processo Mediaset, visita fiscale reuters

Pare che in casa Pdl ci sia un gran caos. Dalle ultime dichiarazioni rilasciate da Silvio Berlusconi quest'ultimo vorrebbe ricandidarsi come leader del partito, annullando di fatto la corsa alle primarie.

Infatti, rispondendo alla fatidica domanda sul suo possibile ritorno in campo ha risposto:"Vediamo, ci sto pensando", scatenando così le reazioni di dissenso sia da parte dei candidati che da parte di Angelino Alfano.

A tal proposito, il segretario del Pdl ha affermato che: "Le dichiarazioni del presidente Berlusconi pongono sotto una nuova luce le primarie. Se davvero dovesse tornare in campo come ha annunciato, mi chiedo il significato di queste primarie, che hanno senso solo se non si candida. Altrimenti occorre ripensare tutto". E  ha aggiunto: "Le primarie le abbiamo immaginate come un motivo di rilancio del Popolo della libertà, pensando e sperando che fosse una gara delle idee attraverso la quale recuperare la fiducia di tanti elettori che ci avevano votato".

Nel suo intervento a Milanello, l'ex premier aveva fortemente sostenuto che la decadenza di immagine e di risultati è avvenuta perché lui stesso non era più alla guida del partito.

Inoltre, ha puntato il dito sul leader dell'Udc Casini affermando "io mi sono tirato indietro perché il signor Casini aveva detto 'se Berlusconi non c'è io posso essere parte della coalizione dei moderati di centrodestra'- sottolineando infine che "l signor Casini manca di parola". Le reazioni di quest'ultimo non si sono fatte attendere, poiché ha indirettamente definito Berlusconi un "demiurgo del passato".

Altre accuse provengono dalla principale sfidante per le eventuali primarie Giorgia Meloni, che ha affermato:"Le primarie si devono fare in ogni caso anche se Berlusconi dovesse candidarsi, penso che sarebbe più bello per lui essere designato non dal partito, ma dagli italiani". Anche Gianni Alemanno non è entusiasta all'idea di una nuova discesa in campo di Berlusconi, mentre Daniela Santanchè si aspetta "il ritiro dalle primarie del Pdl di Angelino Alfano".

Commenti