Perché ho venduto Xbox One e sono passato a PlayStation 4

Xbox One PS4
Xbox One o PS4? L'eterno dubbio di questa generazione Microsoft/Sony

Quando Microsoft ha annunciato all’E3 2016 il programma Xbox Play Anywhere e l’arrivo su PC Windows 10 di molte delle esclusive future Xbox One, come Scalebound, Gears of War 4 e Sea of Thieves, probabilmente sapeva che molti utenti avrebbero rivisto l’acquisto della console. Perché avere due piattaforme con gli stessi giochi?

Per questo ho fatto il passaggio: sono in procinto di vendere la mia Xbox One per passare a PlayStation 4, la console di Sony. Il perché è presto detto: ho un PC sufficientemente potente da poter gestire le prossime esclusive Microsoft in arrivo. Avevo acquistato Xbox One per poter giocare alle esclusive previste per il resto del 2016 e il 2017, come Crackdown 3, Scalebound e Gears of War 4, ma la nuova strategia commerciale della società di Redmond ha cambiato le carte in tavola. E immagino che ciò non valga solo per me.

LEGGI ANCHE: Cosa significa PlayStation 4 Neo per Sony?

Se oggi mi si dovesse chiedere “Quale console compro tra PlayStation 4 e Xbox One?”, risponderei a occhi chiusi PlayStation 4. E non perché le esclusive proposte da Sony e dai suoi studi interni siano di maggior peso o l’esperienza generale sia superiore, i gusti sono pur sempre il fattore determinante in questo tipo di scelte, bensì perché ora più che mai il PC rimane la macchina da gioco più versatile e potente.

Xbox One S Il marchio Xbox non è più solo una "cosa da console", ma riguarda l'intera piattaforma, da PC a tablet.  Microsoft

Offre la versatilità hardware per poter giocare a risoluzione HD, Full HD o 4K e, nei prossimi mesi, riceverà i titoli che solo pochi mesi fa consideravamo esclusive Xbox One. Si tratta di un’aggiunta importante e che arricchisce ulteriormente il già vastissimo catalogo del PC.

Come abbiamo discusso più volte, a Microsoft importa poco che la gente smetta di comprare Xbox One e inizi a giocare su PC Windows 10; per l’azienda l’importante è che gli utenti rimangano nell'ecosistema Microsoft.

Avere sia una Xbox One che un PC Windows 10 ha comunque i suoi vantaggi: sono due esperienze diverse ma complementari, che condivideranno, per i giochi in esclusiva, i salvataggi e acquisti in digitale (tramite il sopracitato programma Xbox Play Anywhere). Senza dimenticare l’assistente Cortana e le altre applicazioni che condividono i dati tramite l’account Microsoft, il che può essere un plus per quegli utenti che desiderano avere un centro multimediale più ampio.

E ovviamente bisogna sempre considerare quella parte di pubblico che non vuole investire in un PC, che in molti casi può arrivare a costare di più rispetto a una console (a maggior ragione se si parte da zero e bisogna quindi acquistare scheda madre, scheda grafica, etc.), sebbene sia più longevo nel tempo. In tal caso, Xbox One è ancora una console estremamente valida, considerando che l'arrivo del modello Xbox One S (più compatto e con funzionalità 4K per film e serie TV) ha contribuito ad abbassare il prezzo della versione del lancio.