PES 2018: data di uscita, video, immagini e valanga di informazioni

PES 2018 non ha più segreti, Konami ha annunciato la sua data di uscita ufficiale e svelato tantissimi dettagli su questo attesissimo videogioco di calcio. Prima l'uscita: PES 2018 sarà disponibile il 14 settembre 2017 per PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One e PC con nuove caratteristiche, opzioni, nuove modalità.

Ci sarà innanzitutto un'interfaccia utente e miglioramenti al sistema di controllo: il ritmo delle partite si avvarrà di una velocità più realistica, mentre un nuovo sistema di dribbling strategico permetterà all'utente di avere un maggior controllo nella fase di possesso, con la possibilità di una migliore protezione della sfera. In modo simile, il semplice uso della levetta permetterà di produrre finte per ingannare i difensori avversari.

LEGGI ANCHE: Videogiochi, passione di una vita: in Italia gli over 65 giocano più degli adolescenti

PES 2018-5 PES 2017  Konami

Konami parla anche dell'implementazione della cosiddetta REAL Touch +, che permetterà al giocatore di reagire al momento della ricezione del pallone utilizzando le parti del corpo ammesse nel gioco come petto, testa e gambe per produrre un passaggio controllato e che dipenderà dall’altezza e dalla velocità della palla. Sono state riviste tutte le situazioni pre-impostate, come ad esempio il modo con cui calciare i rigori.

GRAFICAMENTE CI SARANNO DELLE MIGLIORIE?

Sì, almeno a quanto dice Konami. Il nuovo sistema REAL Capture, garantirà una realistica gestione dell’illuminazione sia negli incontri diurni che notturni, mentre oltre 20.000 elementi sono stati ricreati fedelmente per riprodurre il terreno di gioco, i tunnel degli spogliatoi e le aree circostanti di stadi come il Camp Nou e il Signal Iduna Park.

Il modo caratteristico con cui i giocatori si muovono, impostano il tiro e passano la palla è stato riprodotto grazie alle sessioni di motion-capture svolte da Konami in ambienti realistici. I movimenti base come camminare, voltarsi e la postura degli atleti sono stati ulteriormente raffinati, mentre i modelli dei giocatori risultano ancora più vari e dettagliati: ad esempio, come le divise di gioco calzano su fisici differenti. I giocatori avranno anche i tatuaggi.

LE NUOVE OPZIONI

Oltre ad una rinnovata giocabilità e ad una grafica migliorata in ogni aspetto, PES 2018 offrirà nuove opzioni per permettere ai fan di godere al massimo dell’esperienza di gioco. La possibilità di giocare 11 contro 11 online e le popolari sfide di myClub dove gli utenti possono creare il loro dream team da zero, saranno affiancate dalle modalità coop 2 contro 2 e 3 contro 3 con il supporto per ospiti in locale. La “Selezione Casuale” per la partita ritornerà insieme a nuove opzioni, mentre la Master League includerà tornei pre-stagionali, un nuovo sistema dei trasferimenti, interviste pre-partita e le immagini dallo spogliatoio.

PES 2018-2 PES 2018  Konami

PES 2018 supporta il mondo dell’eSport grazie alla nuova integrazione di PES League in diverse modalità Online, incluse la nuova modalità 3 contro 3 competitiva che permetterà agli utenti di unire le forze per vincere premi importanti. Mentre 16 dei più bravi giocatori di PES al mondo si riuniranno alle finali di UEFA Champions League a giugno per cercare di vincere un premio di 200.000 dollari, PES 2018 permetterà la partecipazione alle sfide del prossimo anno, includendo inoltre nelle competizioni PES League le modalità come myClub, le sfide Cooperative Online e alle partite con Selezione Casuale. Questo, e il fatto di avere una versione PC con una qualità all’altezza della versione PS4, sono alcuni dei grandi cambiamenti attesi in PES 2018.

PES 2018-4 Pes 2018  Konami

Prenotando la versione digitale FC Barcelona Special Edition su PlayStation 4, Xbox One o Steam ora, sarà possibile ricevere contenuti aggiuntivi al lancio, incluse 1.000 monete myClub e 5 Agenti che garantiranno inoltre l’inclusione di un fuoriclasse della UEFA Champions League e una leggenda del FC Barcelona nella rosa dei vostri “winning eleven”.

ORA GUARDA: Prey - Recensione: quando il level design fa il gioco [VIDEO]