'Povero' Emilio Fede: "Prendo 20mila euro al mese, ma sono in rosso. Silvio mi ha abbandonato"

  | 28.11.2012 18:05 CET
Emilio Fede
Dopo la fine del rapporto con Mediaset, grida al complotto e scende in politica

"Domenica, al ballottaggio delle primarie del centrosinistra, voterò Bersani, mi è più simpatico. Sarà per l'età, ma ha sempre accettato i miei inviti al Tg4. Renzi invece non è mai venuto perchè si vergognava per via della sua visita ad Arcore". Emilio Fede , è questa la notizia, non è d'accordo con Silvio Berlusconi, che il giorno dopo il primo turno delle primarie di centrosinistra aveva dichiarato di preferire Matteo Renzi.

"Prendo 20mila euro al mese, ma sono in rosso in banca" - spiega a La Zanzara su Radio 24 - Me ne rimangono pochi, circa tremila al mese. Ho un fratello in cassa integrazione, uno disoccupato, la famiglia, l'autista e un sacco di debiti di gioco. Persino la mia colf per solidarietà si è ridotta lo stipendio, da 1200 a 1000 euro al mese. Berlusconi? Silvio mi ha dimenticato, non c'è più il rapporto di prima".

Commenti