Prima casa al mondo stampata in 3D in costruzione ad Amsterdam [VIDEO]

di 24.03.2014 15:43 CET
La prima casa stampata in 3D
La prima casa stampata in 3D DUS Architects

Le case sui canali (in olandese: grachtenpand) sono una delle caratteristiche che affascina maggiormente chi si trova a visitare Amsterdam. Nella città dei Paesi Bassi se ne possono trovare molte centinaia, ma uno studio di architettura sta cercando di realizzarne una decisamente unica nel suo genere, interamente creata con la tecnica della stampa 3D.

LEGGI ANCHE: Stampante 3D super-veloce presto in arrivo dagli USA 

La casa, la cui costruzione richiederà circa tre anni, misurerà 15 metri di altezza, sei metri di larghezza e sei metri di profondità: il "cantiere" è anche aperto ai visitatori, con un biglietto d'ingresso di 2,50 euro. Lo studio di architettura olandese DUS Architects ha costruito una gigantesca stampante 3D all'interno di un container dal nome dato all'enorme dispositivo è "KamerMaker XL", ossia "Creatore di stanze XL" in olandese.

DUS

DUS Architects

La stampante 3D utilizza pellet Macromelt in bioplastica, ottenuta dall'olio di semi di colza, che può essere facilmente staccata e riutilizzata se il pezzo prodotto non ha le caratteristiche corrette quando esce dalla stampante. Come sa perfettamente chiunque abbia mai utilizzato una stampante 3D, dispositivi di questo tipo necessitano di essere ricalibrati più volte prima che il pezzo prodotto sia esattamente quello desiderato: dal momento che in questo caso i pezzi sono particolarmente grandi, poter riutilizzare i materiali è un aiuto importante, anche per contenere i costi.

Il progetto ha avuto avvio nel marzo 2013, quando gli architetti hanno costruito la stampante 3D ed hanno iniziato a stampare alcune parti dell'edificio proposto in scala 1:20. "Per la prima volta nella storia, oltre la metà della popolazione mondiale sta vivendo nelle città. Abbiamo bisogno di una tecnica di costruzione rapida per tenere il passo con la crescita dei centri urbani, e pensiamo che la stampa 3D possa essere una buona tecnica per fornire buone soluzioni abitative per miliardi di persone nel mondo", ha spiegato Hans Vermeulen, uno dei fondatori di DUS Architects.

DUS Architects

Il KamerMaker XL è stato spostato su un pezzo di terra non utilizzato nei pressi di un canale, e gli architetti hanno iniziato a stampare i muri per l'edificio, oltre al mobilio in plastica. Stampare blocchi alti tre metri richiede una settimana, ed alcuni hanno dei difetti nei punti nei quali la stampante non riesce a disporre la bioplastica in modo corretto.

"Forse in tre anni avremo stampato la casa quattro volte, migliorandola grazie alla conoscenza acquisita", ha affermato Vermeulen. Il progetto prevede la costruzione di 13 stanze, la prima delle quali dovrebbe essere pronta entro la fine dell'estate.

LEGGI ANCHE:

Paralizzata, torna a camminare grazie ad esoscheletro creato con la stampa 3D

Stampa 3D fa tornare 15enne a camminare [VIDEO]

La prima stampante 3D multi-colore e multi-materiale al mondo: Stratasys presenta Objet500 Connex3