Primarie, un terzo dei seggi scrutinati confermano gli exit poll. Verso ballottaggio Bersani - Renzi

di 25.11.2012 21:15 CET
Primarie Pd
Un seggio delle primarie Pd http://www.flickr.com/photos/a

Tutto secondo copione. Il previsto ballottaggio Bersani - Renzi è ad un passo. Il primo dato annunciato dal Coordinatore delle primarie è basato sui primi 3411 seggi scrutinati su 9200. Bersani al 44,6%, Renzi al 36,9, Vendola al 14,4, Laura Puppato al 3%, Bruno Tabacci 1,2%. Ii dati si riferiscono a circa un terzo delle sezioni e sono arrivati soprattutto dalle regioni del Nord.

"Renzi al 40%, Bersani al 44%. Si profila sicuramente il ballottaggio Renzi-Bersani dove ce la giochiamo tutta. Corpo estraneo nel Pd? Stiamo registrando bellissimi risultati nelle regioni rosse". Così il comitato pro Renzi che indica un distacco minore rispetto alle proiezioni e ai primi dati che arrivano dai seggi.

Lo stesso sindaco di Firenze intanto ha continuato ad attaccare il partito: "Avevamo chiesto di mettere qualche seggio in più a Firenze. Sapevano che ci sarebbe stata grande affluenza ma non si è voluto farlo. Forse qualcuno nel Pd di Firenze aveva paura di un'alta affluenza in questa città".

"La mia era una lotta titanica, contro avversari con mezzi economici e visibilità mediatica imparagonabili rispetto a me. Non so se avrò il 3, 4 o 5%. Ma che alcune decine di migliaia di persone mi abbiano dato fiducia è quasi un miracolo". Cosi Laura Puppato ha commentato il risultato evidenziato dalle prime proiezioni. Poi se la prende con Grillo, nonostante in passato avesse espresso la sua simpatia per il comico:"Non serve a nulla ululare alla luna: è solo un urlo e la politica non si fa con le urla ma la si fa lavorando con gli obiettivi".

 

Commenti