In programma una piattaforma petrolifera nel canale di Sicilia

di 24.01.2013 14:51 CET
Piattaforma petrolifera
Il prezzo del greggio ha subito un calo reuters.com

È in arrivo un investimento di 100 milioni di euro targato Edison per la costruzione di Vega B, quella che sarà la seconda piattaforma petrolifera del canale di Sicilia.

La volontà del governo italiano di raddoppiare entro il 2020 la capacità produttiva di petrolio nel nostro paese sta facendo fioccare progetti e richieste di trivellazione al ministero dell'ambiente. Una decisione fortemente osteggiata da Legambiente che definisce questa spasmodica ricerca degli ultimi sgoccioli di oro nero come l'operazione "Trivella Selvaggia". Le nuove 70 piattaforme petrolifere in progetto stanno mettendo a rischio sversamenti 30 mila km2 di mare vicino alle coste, una superficie più grande dell'intera Sardegna.

Il petrolio estratto dalla Vega A, la piattaforma già esistente, viene raffinato nello stabilimento di Gela. A quanto pare la prima piattaforma non riuscirà mai ad esaurire il giacimento presente. Così entra in scena Vega B, che, secondo Sten Stomberg, responsabile Edison Sicilia, prolungherà di almeno 20-25 anni la vita del sistema estrattivo, con rosee conseguenze per la popolazione locale e per i 150 lavoratori delle piattaforme.

Leggi anche:

Commenti