Project Scorpio, data di uscita e prezzo fra i messaggi segreti dei primi video ufficiali?

Alcuni video teaser pubblicati da Microsoft e riguardanti Project Scorpio, console che sarà commercializzata entro fine anno, potrebbero aver lasciato qualche indizio inerente sia la data di uscita che il prezzo di lancio. A scoprirli è stato un utente YouTube che analizzando alcuni dettagli inclusi nei brevi filmati distribuiti ha notato alcune curiose coincidenze. Potremmo aspettare serenamente domenica 11 giugno la conferenza di Microsoft all'E3 2017 per conoscere i dettagli ufficiali, ma nel frattempo giochiamo un po' di fantasia e curiosità.

Cominciamo con la data di uscita. In uno dei filmati, si nota il codice "X10S101-317". X10S potrebbe essere il codice della console. Togliendo il trattino, abbiamo una serie di numeri, 101317, che usando il sistema di date statunitense (mese/giorno/anno) potrebbe equivalere al 13 ottobre 2017 che, in questo contesto, potrebbe essere il debutto sul mercato di Project Scorpio. Cade di venerdì e potrebbe essere un giorno adatto per lanciare nei negozi una nuova console.

LEGGI ANCHE: E3 2017 imminente: orari delle conferenze, anticipazioni e la lista dei giochi confermati

Passiamo al prezzo. Cercando questo stesso codice su Google, l'utente YouTube The Red Dragon è risalito a una vecchia edizione della rivista Radio Electronics. In quello specifico numero, l'apertura della rivista è "Costruisci questo robot per meno di 400 dollari". Ciò potrebbe insinuare che Microsoft abbia lasciato intendere che Project Scorpio non costerà più di PS4 Pro, ossia 399 dollari/euro. Il che, se fosse vero, sarebbe senz'altro un ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni, considerato che i 6 teraflops della scheda grafica e altri stratagemmi tecnici permetteranno a Project Scorpio di arrivare alla risoluzione 4K "vera". 

Nei brevi video sarebbero disseminati anche alcuni colpetti a Sony, come "6>4", in riferimento ai 6 teraflops di Project Scorpio contro i 4,12 di PS4 Pro. Ovviamente, tutto ciò potrebbe essere soltanto frutto di una mente troppo fantasiosa.

Project Scorpio logo  Il possibile logo di Project Scorpio  MICROSOFT

IL LOGO E I KIT DI SVILUPPO

È stata una settimana ricca di notizie attorno a Project Scorpio. Per esempio, sembra che Microsoft abbia registrato il marchio della console in Europa. Si tratta di una S con uno spazio bianco al centro. Non vengono fatti riferimenti specifici alla console, ma una S, al momento, fa pensare proprio a Scorpio considerato che Xbox One S è un modello già disponibile sul mercato.

In maniera ufficiale, invece, Larry Hryb ha parlato con Kevin Gamill dell'Xbox engineering team riguardo ai kit di sviluppo di Project Scorpio, consegnati agli sviluppatori di prime e terze parti per lavorare sui titoli che saranno pubblicati sul nuovo sistema da gioco. Il kit di sviluppo presenta alcuni dettagli, sia hardware che estetici, differenti da quelli che vedremo sul modello commerciale: c'è un piccolo schermo frontale, che gli sviluppatori, ad esempio, possono usare per tenere sotto controllo il frame rate mentre testano i propri giochi; il kit di sviluppo sfrutta 24 GB di RAM mentre la versione nei negozi - come confermato nei mesi scorsi - ne avrà la metà.

Project Scorpio kit sviluppo Il kit di sviluppo di Project Scorpio  MICROSOFT

Il kit di sviluppo - non solo di Project Scorpio - è generalmente più potente rispetto alla console sul mercato per permettere agli sviluppatori di avere tutti gli strumenti necessari per lavorare al gioco ed eseguire operazioni extra come il debug, che comportano un importante carico di lavoro sull'hardware. Gamill ha inoltre spiegato che gli sviluppatori preferiscono sviluppare sul sistemi di alto livello e poi raggiungere i compromessi necessari affinché il gioco funzioni al meglio anche sul modello commerciale.

I dettagli finali di Project Scorpio così come una demo dei giochi saranno mostrati alla conferenza di domenica 11 giugno, che sarà trasmessa in streaming alle 23 italiane.

ORA GUARDA: E3 2017, anche quest'anno aspettiamoci videogiochi che non vedremo prima di anni