Quando i titoli di Stato perdono la loro garanzia tradizionale

di 18.01.2013 15:30 CET
La sede del Ministero dell'Economia e Finanze, via XX Settembre Roma
La sede del Ministero dell'Economia e Finanze, via XX Settembre Roma Reuters

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha rilasciato un comunicato nel quale si afferma che dal 1 gennaio 2013 verranno attuate le Clausole di Azione Collettiva per i titoli con scadenza maggiore all'anno. Btp, Cct e Ctz perdono quindi la loro garanzia tradizionale come titolo di Stato a reddito fisso. 

Ma cosa sono le Clausole di Azione Collettiva? Sono regole coercitive che consentono di modificare il titolo di Stato nella sua scadenza, nelle sue cedole e nel suo regolamento. Ad esempio, se lo Stato andasse in default (che sia esso controllato, tecnico ecc.), non si avrebbe diritto a richiedere un ricorso risarcitorio, come se questo fosse un rischio incorporato nel titolo in possesso. 

Un esempio "storico" è quello della Grecia che ha usato le Clausole di Azione Collettiva per accettare il famoso haircut sul debito, un costo pari ad oltre il 50% del valore dei titoli stessi per i creditori di Atene.

Commenti