Renzi alla guida del Paese

  | 13.09.2012 18:34 CEST
Renzi alla guida del Paese
Affondo di Renzi contro il leader di Rivoluzione Civile

Matteo Renzi dà il via alle primarie. "Quante cose sono cambiate in 25 anni, il tempo di una generazione. Adesso tocca a noi, è questa la nostra occasione". Il primo cittadino di Firenze del Pd Renzi scende in campo durante una convention di Verona con l'intento velleitario di guidare il Paese alle prossime elezioni.Tra i suoi obiettivi la rivoluzione fiscale, le unioni civili e servizi all'infanzia per facilitare l'accesso al lavoro delle donne.

Renzi alle primarie con i voti del Pdl

"In Italia c'è una generazione pronta a governare. C'è un'Italia fuori pronta ad accettare la sfida e a questa vogliamo parlare. Un'Italia che vive ed è pronta ad assumere su di sé la spinta del cambiamento, l'Italia di chi si sveglia la mattina per portare i bambini a scuola, di chi scopre di non essere più classe media, l'Italia delle imprese e del volontariato. Le primarie non sono una concessione, non devo ringraziare Bersani per questo, sono l'elemento costitutivo del Pd". E per raggiungere l'obiettivo, l'esponente del Pd non disdegna i voti del centrodestra: "Non ho paura di ottenere i consensi di chi ha votato Berlusconi. Siamo qui per vincere le elezioni, chi è rimasto deluso dal passato stavolta può scegliere me".

 

Leggi anche:

Favia minacciato di morte: devi essere ammazzato

Articolo 18, di nuovo referendum?

Favia non ha più voglia di volare

Commenti