Richiamo dell’Agcom: i partiti siano equamente presenti in Tv

di 17.01.2013 15:17 CET
Agcom, multe a Repubblica e Tg3
Richiamo dell'Agcom sulle presenze nei Tg REUTERS/Paolo Bona

L'Agcom, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, torna a far sentire la sua voce. Le anomalie riscontrate sono legate a degli squilibri di presenza dei vari partiti. A "Studio Aperto" e Tg4 si rileva una presenza eccessiva del Pdl, a La7 c'è una presenza troppo elevata di Mario Monti e una sottopresenza sia del Pdl sia del Pd. Su Tgcom24, come per La7, c'è una presenza eccessiva di Monti contro una bassa presenza del Pd. L'Agcom ha invitato tutte le reti a riequilibrare gli spazi.

Ma ad essere rilevata con una maggiore insistenza è la bassa presenza delle forze politiche più piccole e di quelle che hanno da poco annunciato la loro partecipazione al voto. Tutti i dati rilevati si riferiscono alla settimana che va dal 7 al 13 gennaio. Si tratta già del secondo richiamo da quando è iniziata la campagna elettorale.  

 

 

Commenti