Ritorna la fiducia in Europa. Pmi manifatturiero oltre le aspettative

di 01.02.2013 10:52 CET
Operai al lavoro
Foto d'archivio Reuters

Con una situazione economica ancora fragile ma ancora sui minimi, come affermano alcuni operatori. L'indice dei responsabili degli acquisti del settore manifatturiero europeo (indicatore PMI Markit) sale oltre le aspettative di consensus. Il consensus stimava un dato a 47,5 mentre il dato uscito stamani fa ben sperare: 47,9. Il dato è sicuramente oltre le aspettative ed è un segnale assolutamente positivo visto che lo spartiacque tra recessione ed espansione segnalato dall'indicatore è il livello 50. Un dato superiore a 50 indica espansione, un dato inferiore indica ovviamente recessione.

Lo stato di salute del comparto manifatturiero europeo sembra migliorare ed è un segnale molto incoraggiante considerando l'attuale situazione di "economic recovery" europea, o meglio l'instaurazione di presupposti per una ripresa nel breve e per una crescita nel lungo. 

Questo dato è accompagnato poi dalla ripresa dell'euro come valuta e dall'eccezionale rally dei mercati finanziari europei, un rally che sembra molto robusto visto i brevi ritracciamenti utili a ricomprare il mercato. 

Possiamo quindi parlare di ripresa economica? Ancora no. Si stanno sicuramente creando i presupposti in alcuni paesi, ma la situazione in altri sembra ancora in stallo. Sicuramente una ripresa dei mercati influirà sulla ripresa dell'economia nel medio-breve ma alcuni paesi europei devono attuare riforme strutturali affinché la ripresa sia sana e sistemica. 

Commenti