Sanità, Monti: "Sostenibilità non vuol dire privatizzazione"

  | 29.11.2012 12:00 CET
Il presidente del Consiglio, Mario Monti
Il presidente del Consiglio, Mario Monti.

Il governo non ha nessuna intenzione di privatizzare il sistema sanitario nazionale: sostenibilità e privatizzazione sono due cose diverse. È questo il messaggio che Monti ha mandato intervenendo al 50esimo anniversario dell'istituzione dei Nas (Nucleo Antisostificazione), rettificando le sue dichiarazioni di ieri che avevano suscitato più di una polemica.

"Affermare la necessità di rendere il Servizio sanitario nazionale effettivamente sostenibile non ha nulla, proprio nulla a che vedere con la logica della privatizzazione" ha dichiarato il premier.

"Il diritto alla salute e organizzazione pubblica dei servizi ai cittadini" ha continuato il capo del governo "sono uno dei requisiti indispensabili di convivenza civile, garanzia effettiva di uguaglianza tra i cittadini, principio essenziale della nostra Costituzione, di un'Italia civile che va sostenuta".

Secondo Monti, infatti, privatizzare il sistema sanitario nazionale vorrebbe dire non guardare all'eccellenza presente nel settore pubblico e dimenticarsi che "anche il privato non è sempre immune da scelte non ispirate a competenza".

Fonti: TMNews

Commenti