Scandalo al Pirellone. La Minetti e le cene di lusso con i soldi dello Stato

  | 14.12.2012 13:41 CET
Nicole Minetti
Nicole Minetti

Le spese pazze del Pirellone: nello scandalo dei rimborsi anche la Minetti. L'inchiesta che vede coinvolti 40 consiglieri Pdl-Lega indagati per peculato alla Regione Lombardia si arricchisce di nuovi dettagli. Sotto chiave anche la bella consigliera, reduce dalle sexy sfilate di Parah Nicole Minetti indagata anche'essa per peculato nell'inchiesta della procura di Milano sulle spese dei consiglieri regionali lombardi con i soldi pubblici che ammonterebbero a diverse migliaia di euro.

Lombardia, 40 consiglieri Pdl-Lega indagati per peculato. Al vaglio anche le spese dell'opposizione

A carico dell'ex igienista dentale ci sono anche consumazioni da circa 800 euro all'hotel Principe di Savoia. La Minetti, avrebbe usato i soldi pubblici per prendere taxi molte volte e pagare cene in ristoranti di lusso di Milano. E per di più, nonostante avesse già a disposizione un Ipad in dotazione ai consiglieri regionali, ne avrebbe acquistato un altro da 750 euro. Coi soldi pubblici dei rimborsi ottenuti al 'Pirellone', anche "400 euro" per "sei coperti" al ristorante 'Giannino', e 16 euro per acquistare il libro 'Mignottocrazia' di Paolo Guzzanti.

Per lei l'interrogatorio davanti ai pm è fissato per mercoledì 19.

Leggi anche

Scandalo Lombardia, Formigoni nega l'evidenza: "Non ci sono casi Fiorito. Qui regole chiare"

Truffa allo Stato, indagato il coordinatore del Pdl Denis Verdini

Borghezio come Medvedev: "Gli alieni ci spiano e ci tengono sotto controllo"

"'Silvio resta a Milanello!": gli elettori rottamano il Cav

Altri articoli di IBT MEDIA

Commenti