Mozambico

Reuters

Mozambico: si intensifica il problema del narcotraffico internazionale per lo Stato africano

Nonostante la difficoltà nel raccogliere dati precisi, il fenomeno del narcotraffico nel Paese del Continente Nero sembra in continuo aumento. Tra funzionari conniventi e povertà, il Mozambico rischia di diventare la prossima Guinea Bissau.

Bambine nepalesi

Spose bambine: come mettere fine al fenomeno

Un terzo delle ragazze del mondo si sposa prima dei 18 anni e una su nove prima di compierne 15. Il matrimonio precoce è un’usanza dalle radici profonde e difficile da estirpare.

Calcio in Egitto

Egitto: la passione per il calcio tra fede ortodossa, violenze e rivoluzioni

La passione degli egiziani per il calcio non è cosa certo nuova. Ma quali sono le radici storiche del calcio in Egitto? E quali aspetti della vita quotidiana so...

Abdelaziz Bouteflika, presidente dell'Algeria, al momento del voto

Algeria: Bouteflika ottiene il suo quarto mandato

Non mancano i dubbi di brogli e le critiche ad un risultato per molti gonfiato, ma dai risultati preliminari (non ancora confermati dal Consiglio Costituzionale...

Il presidente ugandese Yoweri Museveni

Uganda, le conseguenze della legge contro l’omosessualità

Con l’approvazione della legge che condanna l’omosessualità con pene che possono arrivare all’ergastolo, la vita degli omosessuali ugandesi è profondamente cambiata.

Internazionale

Uno sherpa sull'Everest

Everest: muoiono più sherpa che alpinisti occidentali. La loro vita vale così poco?

Dal 1950 al 2009, la montagna più alta del mondo è diventata sinonimo di morte per 608 sherpa e per 224 alpinisti. Alla base di questa differenza la pericolosità del lavoro svolto dai portatori, veri e propri apri-pista delle spedizioni internazionali.

In evidenza

Mordechai Vanunu, ex tecnico nucleare israeliano

Mordechai Vanunu, eroe o traditore? Ecco l'uomo che rivelò i segreti atomici di Israele

Dopo 18 anni di carcere, di cui 11 in isolamento Mordechai Vanunu continua a subire l'oppressione di Tel Aviv. L'ex tecnico nucleare, colpevole di aver svelato al mondo il programma nucleare israeliano nel 1986, non può lasciare il Paese e non può parlare con cittadini stranieri o giornalisti.

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci