Sequestro Spinelli: 35 milioni di euro in cambio di documenti utili

  | 19.11.2012 8:49 CET
Berlusconi
Processo Mediaset, no a legittimo impedimento

La polizia sta effettuando una serie di arresti e perquisizioni per il sequestro lampo di un collaboratore dell'ex-premier Silvio Berlusconi, che fonti investigative identificano come il ragioniere Giuseppe Spinelli, avvenuto a metà ottobre.

E' quanto ha riferito oggi la questura di Milano.

Secondo la Questura, la notte tra il 15 e il 16 ottobre scorsi il collaboratore di Berlusconi è stato sequestrato per qualche ora assieme alla moglie da alcune persone che, a scopo di estorsione, gli hanno detto di essere in possesso di documenti in grado di ribaltare la sentenza di appello del Lodo Mondadori, chiedendogli in cambio 35 milioni.

Spinelli è il ragioniere incaricato di gestire il denaro di Berlusconi.

Nel luglio 2011, la Corte d'Appello di Milano - a conclusione del processo civile di secondo grado sul cosiddetto lodo Mondadori - aveva stabilito che la holding della famiglia del presidente del Consiglio dovesse risarcire alla società di Carlo De Benedetti oltre 540 milioni di euro, saliti a 560 milioni tenendo conto degli interessi legali in decorrenza dal verdetto di primo grado.

 

 

Altri articoli di IBT MEDIA

Commenti