Serie B, ultima giornata: playoff e playout a rischio? Regolamento e possibili combinazioni

Ciofani, attaccante del Frosinone
Ciofani, attaccante del Frosinone Reuters

È l’ora dei verdetti in Serie B. Stasera (giovedì 18 maggio), alle 20:30, si disputerà la 42a e ultima giornata del lunghissimo torneo cadetto, che stabilirà quale squadra farà compagnia alla Spal nella massima serie, quali parteciperanno alla lotteria dei playoff e quali retrocederanno in Lega Pro oltre a Latina e Pisa. Novanta minuti da vivere tutti d’un fiato. Già, perché non è affatto scontato che i playoff si giochino: tutto dipende dal Frosinone e dalle sue inseguitrici.

IL REGOLAMENTO dice che il campionato di Serie B termina con la regular season se la terza classifica vanta 10 punti di vantaggio sulla quarta. Nella storia del torneo cadetto soltanto una volta non sono andati in scena i playoff da quando sono stati introdotti: è successo nella stagione 2006/07 quando in B c’erano Juventus, Napoli e Genoa. A distanza di dieci anni, la storia potrebbe ripetersi, perché il Frosinone vanta otto punti di vantaggio sul Cittadella e nove su Perugia e Benevento.

I PLAYOFF NON SI GIOCANO SE… Per evitare i playoff, il Frosinone deve vincere in casa con la Pro Vercelli e sperare che Cittadella (fuori casa con l’Entella), Perugia (in casa con la Salernitana) e Benevento (in trasferta col Pisa) falliscano l’appuntamento con i tre punti.

IL VERONA ESULTA SE… Agli scaligeri, secondi in classifica, basta un punto per conquistare la promozione in Serie A. In caso di pareggio e di vittoria del Frosinone, infatti, festeggerebbe la squadra di Pecchia perché in vantaggio negli scontri diretti. I veneti potrebbero anche permettersi il lusso di perdere a Cesena se i ciociari non dovessero vincere. Occhio, però, perché in caso di ko e di successo dell’undici di Marino si registrerebbe il sorpasso al secondo posto e il Verona dovrebbe sperare di mantenere 10 punti di vantaggio sul Cittadella per far saltare i playoff.

CHI SI QUALIFICA AI PLAYOFF. Dovessero disputarsi, prenderanno parte ai playoff le squadre che hanno chiuso la regular season dal terzo all’ottavo posto. Ma se un club avrà maturato più di 14 punti di ritardo dalla terza sarà escluso (rischiano Spezia e Carpi).

PLAYOUT E RETROCESSIONI DIRETTE. A far compagnia a Latina e Pisa in Lega Pro sarà al 99% il Vicenza, che occupa la terzultima posizione. Per salvarsi dovrebbe agganciare il Trapani e migliorare una differenza reti da 9 gol in più a favore dei siciliani, visto che negli scontri diretti sono pari. Rischia tantissimo anche il Trapani: se dovesse perdere a Brescia e finire a -5 dalla quintultima i playout non si giocherebbero, ma si avrebbero quattro retrocessioni dirette. Brescia, Ternana e Avellino sono spettatori coinvolti e interessati per la permanenza nella serie cadetta.

LE PARTITE DELLA 42a GIORNATA (ore 20:30):

Perugia-Salernitana

Carpi-Novara

Avellino-Latina

Cesena-Verona (CLICCA QUI per la diretta del match, formazioni, quote, info tv e streaming)

Brescia-Trapani

Vicenza-Spezia

Entella-Cittadella

Pisa-Benevento

Ascoli-Ternana

Spal-Bari

Frosinone-Pro Vercelli (CLICCA QUI per la diretta del match, formazioni, quote, info tv e streaming)

LA CLASSIFICA DELLA SERIE B: Spal 75; Verona 73; Frosinone 71; Cittadella 63; Perugia, Benevento 62; Carpi 59, Spezia 57, Novara 56; Salernitana 54; Bari 53, Cesena 52; Entella 51; Ascoli 49,  Pro Vercelli 49; Brescia 47; Ternana 46, Avellino 46; Trapani 44; Vicenza 41; Pisa (-4) 35; Latina (-7) 32