Solar Impulse 2: l'aereo ad energia solare completa il giro del mondo [VIDEO + FOTOGALLERY]

  • solar impulse abu dhabi
    Il Solar impulse, l'aereo ad energia solare, conclude la 17esima ed ultima tappa del suo giro intorno al mondo atterrando sulla pista dell'aeroporto Al Bateen di Abu Dhabi, da dove era decollato nel marzo del 2015 Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Un'altra immagine dell'atterraggio ad Abu Dhabi, ultima tappa del viaggio intorno al mondo Solar Impulse
  • Il Solar Impulse 2 subito dopo l'atterraggio ad Abu Dhabi
    Il Solar Impulse 2 subito dopo l'atterraggio ad Abu Dhabi Solar Impulse
  • solar impulse aereo energia solare
    Tappa 16: il Solar Impulse poco prima dell'atterraggio al Cairo Solar Impulse
  • solar impulse energia solare aereo
    Tappa 14: l'arrivo a New York Solar Impulse
  • solar impulse
    Tappa 13: in volo da Dayton (Ohio) a Lehigh Valley (Pennsylvania) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 11: atterraggio a Tulsa (Oklahoma) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 9: in volo sopra il Golden Gate a San Francisco Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 8: il decollo da Nagoya (Giappone) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 8: in arrivo a Kalaeloa (Hawaii) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 6: decollo da Chongqing (Cina) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 5: decollo da Mandalay (Birmania) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 3: la partenza da Ahmedabad (India) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 2: in volo sopra Muscat (Oman) Solar Impulse
  • solar impulse energia solare
    Tappa 1: in partenza da Abu Dhabi Solar Impulse
1 of 15

Il giro del mondo in 80 giorni era soltanto un parto della più che fervida fantasia di Jules Verne; il giro del mondo con un aereo ad energia solare è invece una realtà, da qualche ora a questa parte. Il Solar Impulse 2 è infatti atterrato ad Abu Dhabi, completando un viaggio intorno al nostro pianeta iniziato nello stesso punto oltre un anno fa ed accaparrandosi una lunga sfilza di record nel campo dell'aviazione.

L'ultima delle 17 tappe del viaggio ha visto ai comandi Bertrand Piccard, uno dei fondatori del progetto, che nel corso di questi mesi si è alternato con André Borschberg per pilotare l'aereo, un progetto mirato a mostrare al mondo come l'energia solare possa essere il futuro anche nel settore dei trasporti. O, per dirla come il team del Solar Impulse sul blog del progetto, "che le energie pulite possono ottenere l'impossibile".

LEGGI ANCHE: Hanergy: dalla Cina quattro auto elettriche ad energia solare [FOTO]

"Questa non è soltanto una prima volta nella storia dell'aviazione", ha commentato Piccard dopo l'atterraggio. "È una prima volta nella storia dell'energia. Sono sicuro che entro 10 anni vedremo aerei elettrici che trasportano 50 passeggeri su voli a corto e medio raggio. Ma questo non è abbastanza: le stesse energie pulite utilizzate sul Solar Impulse potrebbero essere implementate a terra nella nostra vita quotidiana, in modo da dividere per due le emissioni di CO2 in modo redditizio. Il Solar Impulse è solo l'inizio, ora andiamo oltre".

La lunga durata del viaggio (oltre 15 mesi) non dipende soltanto dal fatto che il Solar Impulse, per risparmiare energia, proceda a velocità inferiori a quelle che potrebbe raggiungere un'utilitaria. Molto spesso è stato infatti necessario rinviare le partenze di alcune delle tappe a causa del maltempo o di problemi di carica delle batterie.

Una delle caratteristiche distintive del Solar Impulse 2 è la sua enorme apertura alare: 72 metri, appena 7 in meno dell'Airbus A380, il più grande aereo passeggeri al mondo, che ha però un peso a vuoto di quasi 277 tonnellate (il SI2 è invece pesante "appena" 2,3 tonnellate). 

Le grandi ali consentono all'aereo di rimanere in aria anche a velocità piuttosto basse, ma sono fondamentali anche perché sono ricoperte da 17.248 pannelli solari, che forniscono fino a 340 kWh al giorno, alimentando i quattro motori da 17,5 cavalli e ricaricando al contempo le batterie ai polimeri di litio che permettono all'aereo di volare anche di notte.

"Potrete essere alla fine del vostro viaggio, ma il viaggio verso un mondo sostenibile è soltanto all'inizio", ha commentato il segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon, tramite l'account Twitter delle Nazioni Unite. "State aiutando a pilotarci verso quel futuro. Avete volato per 40.000 km senza carburante, ma avete molta energia!".

Effettivamente, per completare il viaggio di 43.041 km intorno al mondo è stata necessaria abbastanza energia da tenere in volo l'aereo per oltre 558 ore: per la precisione, le 17.248 celle solari hanno garantito 11.655 kilowatt/ora, che sarebbero stati sufficienti ad alimentare quattro case italiane per un intero anno.

LEGGI ANCHE: Tesla produrrà un camion elettrico: le vere innovazioni le vedremo sui mezzi pesanti

Come detto, il viaggio del Solar Impulse non ha rappresentato un grande traguardo solamente nella storia delle energie pulite, ma anche in quello del'aviazione. Ben 16 primati mondiali sono stati stabiliti durante il viaggio e certificati dalla Fédération Aéronautique Internationale (FAI), con diversi altri in attesa di ratificazione. 

Nel volo fra Nagoya (Giappone) e le Hawaii, tanto per fare un esempio, Borschberg è stato ai comandi per il volo più lungo (sia in termini di durata che di tempo) ad energia solare. Ma in quel caso è stato stabilito anche il primato assoluto per il volo in solitaria di maggior durata (117 ore e 52 minuti)