S&P e Fitch, chiesto il rinvio a giudizio per sette dirigenti: "Manipolarono il mercato"

di 12.11.2012 11:17 CET
Fitch Ratings
A plaque is pictured at the entrance of the Fitch offices in downtown Milan January 24, 2012. Reuters/Alessandro Garofalo

La procura di Trani ha presentato la richiesta di rinvio a giudizio per cinque dirigenti dell'agenzia di rating Standard&Poor's e per due di Fitch. L'ipotesi di reato è manipolazione del mercato continuata e pluriaggravata nell'ambito delle oscillazioni di borsa ritenute anomale tra il 2010 e il 2012.

Per quanto riguarda Santard&Poor's, il tribunale pugliese ha chiesto il rinvio a giudizio per gli analisti Eileen Zhang, Frank Gill, Moritz Kraemer, l'attuale responsabile dell'agenzia per l'Europa Yeann Le Pallec e l'ex presidente Deven Sharma. Per quanto riguarda Fitch, invece, il rinvio a giudizio è stato chiesto per gli analisti David Riley e Alessandro Settepani.

Secondo i pm, gli accusati avrebbero rivelato più volte il declassamento dell'Italia da parte delle suddette agenzie di rating, abusando così di informazioni privilegiate e distorcendo l'andamento dei mercati finanziari.

Archiviata, invece, la posizione dei due dirigenti Moody's: Ross Abercromby e Johannes Wassemberg.

Fonti: Reuters

Commenti