Stamina, Vannoni patteggia. Guariniello: "Giustizia è fatta"

di 18.03.2015 18:09 CET
Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation
Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation: la Corte di Cassazione ha stabilito che il metodo è "pericoloso e non scientifico" IBTimes Italia

Davide Vannoni, creatore del cosiddetto metodo Stamina, ha visto accogliere la richiesta di patteggiamento. Il GUP di Torino lo ha condannato ad un anno e 10 mesi. Assieme a Vannoni e ad altri cinque imputati ha patteggiato il suo braccio destro Marino Andolina. Per tutti è stata accolta la sospensione condizionale della pena. 

Si chiude così una parte del procedimento nata dall'inchiesta condotta dalla Procura di Torino per i reati di associazione a delinquere e truffa. "Dopo anni di indagini e discussioni questa sentenza indica che la giustizia ce l'ha fatta. E grazie alla giustizia ha vinto anche la scienza" ha commentato il PM Raffaele Guariniello

Di diverso avviso i legali di Vannoni: "La giustizia ha fatto il suo corso,  ora lo farà anche la  scienza. Vannoni resta convinto della validità del metodo e in cuor  suo si sente innocente e confida nella scienza. Questo processo finisce qui salvo che un giorno se la scienza dirà che il metodo ha una validità i giochi possano riaprirsi". 

Vannoni si è sempre professato innocente, ma nonostante avesse dichiarato all'inizio dell'inchiesta di voler dimostrarla nel processo, aveva subito richiesto il patteggiamento