Stati Uniti, ancora una strage: 15enne uccide cinque persone

di 20.01.2013 18:35 CET
Armi
Vendita armi MorgueFile

Nel giorno del giuramento del Presidente Barack Obama, che ha dato ufficialmente inizio al suo secondo mandato, gli Stati Uniti vengono sconvolti da una nuova strage.

Un ragazzo di quindici anni ha ucciso cinque persone in un'abitazione di Albuquerque (New Mexico). Le vittime sono due adulti, un uomo e una donna e tre bambini, due dei quali sarebbero i figli della coppia, mentre il terzo non è stato ancora identificato. Il killer è stato arrestato dalla Polizia che ha trovato in casa sua un vero e proprio arsenale, compreso un fucile semi-automatico d'assalto "simile a quello usato dall'Esercito americano". Non si conoscono al momento i motivi che avrebbero spinto il ragazzo a uccidere, accusato dalla Polizia di omicidio per i due adulti e di "abusi sui tre bambini che ne hanno provocato la morte".

Quanto accaduto getterà ulteriore benzina sul fuoco sulla discussione relativa alla libera circolazione delle armi negli Stati Uniti. La scorsa settimana Barack Obama aveva presentato un piano articolato in 26 punti per mettere un freno alla potente lobby delle armi. Solo un mese fa le 27 vittime della strage in Connecticut nella scuola elementare Sandy Hook.

Commenti